Home Enogastronomia PREMIO BEREBENE Premiato il “Terre di Gerace rosso 2020”

PREMIO BEREBENE Premiato il “Terre di Gerace rosso 2020”

86
0

R. & P.

Tra i migliori vini selezionato in tutta Italia dalla guida Berebene del Gambero Rosso il vino dell’azienda “Barone Macrì” Terre di Gerace rosso 2020” riceve il premio Qualità Prezzo Berebene.

A dare comunicazione il curatore William Pregentelli che sottolinea l’importante iniziativa rivolta agli eno-appassionati e agli operatori del settore che puntano l’attenzione alla qualità dei vini senza rinunciare all’accurata selezione dei prodotti migliori. “Per questa trentunesima edizione la Guida che premia il rapporto qualità/prezzo – si legge nella comunicazione –  ha premiato 848 vini di ogni Regione reperibili nelle enoteche, vetrine degli shop on line o tra gli scaffali della Gdo ad un prezzo inferiore ai13 €, che rappresentano il meglio della produzione vitivinicola italiana proposto a prezzi contenuti”.  Come suggeriscono sempre gli organizzatori “visitando le cantine e i territori del vino italiano e comprando dal produttore ci si arricchisce di un’esperienza in più, spendendo qualche euro in meno”. E questo potrà avvenire nell’agriturismo Modi degustando il vino, assaporandolo a prelibati piatti, oltre alla visita delle cantine che impreziosiscono tutta la tenuta.

Berebene 2022 sarà in vendita presso edicole, librerie e Gambero Rosso e tra le grandi cantine anche quella geracese che aggiunge un altro meritato traguardo e mette sulla tavola un vino giovane e fresco. «Terre di Gerace rosso – ci spiega Giuseppe Fragomeni- prodotto in Calabria nasce da due vitigni autoctoni, il robusto ed elegante nerello calabrese ed il fresco e profumato greco nero. Questa unione dà vita ad un vino di medio corpo, da tutto pasto, che affascina per freschezza e complessità di aromi. Il suo colore è rosso rubino, brillante e trasparente, dagli intensi riflessi porporini; un profumo di buona intensità, netto, marasca sotto spirito e bon bon, finale di petali di rosa secca con un gusto fresco, equilibrato, di medio corpo, tannino fine ma persistente, frutti rossi e morbidezza alcolica. Per i suoi abbinamenti il Terre di Gerace – conclude la descrizione- spazia dai primi piatti, alla piccola cacciagione, ai formaggi poco stagionati, interessante servito a 16 gradi con le zuppe di pesce». Mentre gli appassionati potranno trovare la guida già da novembre, l’azienda si appresta a ricevere comunicazione della data di premiazione che vedrà Barone Macrì tra i migliori vini in una suggestiva cerimonia dove sarà possibile degustare molti dei vini premiati nella nuova edizione della guida

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui