Home In primo piano SIDERNO Manutenzione strade, lotta all’abusivismo e all’evasione tributaria, il rush finale della...

SIDERNO Manutenzione strade, lotta all’abusivismo e all’evasione tributaria, il rush finale della Commissione Straordinaria

577
0

di Gianluca Albanese

SIDERNO – Sistemazione del manto stradale nelle periferie e in centro, lotta agli allacci abusivi al servizio idrico e all’evasione tributaria.

Sono le direttrici sulle quali si muove l’azione della Commissione Straordinaria al vertice del Comune di Siderno a poche settimane dalla fine del mandato.

A esporle è il vice prefetto Maria Stefania Caracciolo che ci accoglie nel primo pomeriggio quando gli uffici dell’Ente sono semideserti e rimangono solo alcuni dirigenti che, a suo dire “Meriterebbero una statua, per il grande impegno e la passione che ci mettono nel lavoro. A loro va sempre il mio ringraziamento”.

“Il nostro intento – spiega la Commissaria Caracciolo – è quello di lasciare a chi verrà dopo di noi una città migliore, con una macchina burocratica efficiente e capace di garantire i servizi, anche a costo di fare scelte e azioni impopolari, specie nella lotta all’abusivismo e all’evasione fiscale. Ci stiamo impegnando al massimo per questo, pur essendo consci che non abbiamo la bacchetta magica per risolvere tutte le criticità, ma alcuni numeri che sto per darle sono indicativi di quello che è stato fatto nei due anni appena trascorsi”.

E’ solo l’inizio di una lunga conversazione, in cui il vice prefetto Caracciolo, affiancata dalla segretaria comunale dottoressa Antonia Criaco e dal responsabile del settore tecnico dell’Ente ingegner Pietro Fazzari (consultando, all’occorrenza, i dottori Paola Commisso e Giovanni Pittari), snocciola dati e cifre, fotografando lo stato dell’arte e preannunciando gli obiettivi a breve e a medio termine.

Il piglio non è quello del freddo burocrate conscio che si sta approssimando la fine del mandato, ma di chi sente di avere speso energie e – perché no – passione per l’amministrazione di una città.

LA MANUTENZIONE DELLE STRADE

“Nel 2019 – afferma la Caracciolo – abbiamo speso 102.512,96 euro per la manutenzione delle strade; nel 2020 la spesa in questo settore è salita a 153.424,52 euro. In tutto, abbiamo speso nel biennio 2019-2020 255.937,48 euro”.

E per il 2021?

“Abbiamo aperto l’anno – spiega – con una determina del 4 gennaio di affidamento dei lavori di sistemazione del manto stradale delle frazioni e del centro per la bitumazione (con contestuale copertura delle buche) delle strade di Vennarello, Donisi (dall’ufficio postale all’incrocio con contrada Gonia), Fossicalì, Gonia, San Leo, via Carrera, Pellegrina, via dei Cacciatori e varie vie del centro. Tutto ciò è stato possibile grazie a un finanziamento pari a 58.000,00 che siamo riusciti a ottenere e contiamo di realizzarli in tempi assai brevi, nell’ordine di un mese. Abbiamo inoltre ottenuto un nuovo finanziamento per la viabilità di contrada Salvi, pari a 83.000 euro, e stiamo andando avanti con l’iter burocratico, mentre l’ingegner Fazzari ha predisposto un progetto per adottare una soluzione tampone per il deflusso delle acque reflue in via del Progresso (dalla stazione ferroviaria fino al sottopasso verso il lungomare) perché per rifare l’intero impianto occorrerebbero, da computo metrico, 150.000 euro che al momento non sono disponibili”.

LOTTA AI FURTI D’ACQUA

“Abbiamo costituito – dichiara la Commissaria Caracciolo – una apposita squadra incaricata di individuare le centinaia di “furbetti” che, una volta individuati, vengono denunciati alla Procura della Repubblica, realizzando già decine di distacchi nei casi accertati di allacci abusivi. Sulle 570 posizioni da verificare, ne abbiamo già accertate 150”.

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

E’ da sempre uno dei punti dolenti dell’organico comunale. A fronte del collocamento a riposo di alcuni dipendenti in pianta organica “Sono stati assunti – ha detto il vice prefetto – due nuovi agenti, un altro verrà assunto a breve così come partirà la procedura per la nomina del nuovo comandante. Voglio chiarire – ha precisato – che non è una semplice sostituzione di figure inquadrate nello stesso ruolo ma tutto ciò si traduce in un aumento del personale operativo sulle strade cittadine, visto che chi è andato in pensione aveva fatto ricorso, negli anni precedenti, alla mobilità interna, preferendo lavorare negli uffici comunali”.

L’EVASIONE TRIBUTARIA

E’ ancora la nota dolente del Comune. nel 2019, infatti, la tassa sui Rifiuti è stata incassata per il 52,01%; la percentuale, nel 2020, è scesa al 45,24%. Per l’acqua, invece, la percentuale di ruoli incassati nel 2018 è stata del 38,59%, mentre nel 2019 siamo fermi al 35,22%.

“E’ evidente – chiosa la Commissaria – che con questi numeri il Comune non riuscirà a lungo a introitare le risorse necessarie ad assicurare i servizi e ad abbellire la città. Ecco perché i cittadini devono fare la loro parte e capire che se non si cambia registro i Comuni che non incassano non possono erogare e saranno, in futuro, a rischio di un nuovo dissesto. Noi – conclude – ce la stiamo mettendo tutta per migliorare la situazione che abbiamo trovato a inizio mandato e mi auguro che i nostri sforzi non saranno vanificati da chi si troverà ad amministrare tra qualche mese. Nel passato ho svolto questo ruolo in altri Comuni, come quello di Samo, e non le nascondo che il sindaco eletto ha sempre riconosciuto il merito di avere trovato i conti in ordine all’atto del suo insediamento e per chi riveste il mio ruolo è motivo di grande soddisfazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui