Home In primo piano OSPEDALE DI LOCRI Tac chiusa. Bambino con la milza rotta “dirottato” a...

OSPEDALE DI LOCRI Tac chiusa. Bambino con la milza rotta “dirottato” a Polistena. Dramma sfiorato

6885
0

di Gianluca Albanese

LOCRI – Continuano i disagi all’ospedale di Locri che, tra le altre cose, non risulta ancora in grado di analizzare i tamponi anti CoVid-19 nel proprio laboratorio di analisi, visto che gli stessi continuano a essere inviati a Reggio Calabria, con conseguenti ritardi nell’accertamento di eventuali contagi.

La notizia di ieri, però, è di quelle che danno il senso del dramma, fortunatamente solo sfiorato.

Fonti interne al nosocomio di contrada Verga, infatti, riferiscono che nella giornata di ieri sia giunto al Pronto Soccorso un bambino con la milza rotta e che lo stesso paziente sia stato dirottato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Polistena perché la TAC a Locri risultava chiusa.

Un trasferimento, quello del piccolo, che, sebbene sia stato compiuto con la massima attenzione, avrebbe potuto metterne a repentaglio la giovanissima vita, stante i grossi rischi corsi.

Attualmente, la prognosi è riservata.

Resta la grande preoccupazione per le continue disfunzioni dell’unico ospedale della Locride, che serve un bacino di potenziali 140.000 utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui