Home Ambiente e Sanità LOCRI Nel week end tamponi rapidi gratis a studenti, docenti e ATA

LOCRI Nel week end tamponi rapidi gratis a studenti, docenti e ATA

230
0

R. & P.

La stringente emergenza sanitaria, l’estrema contagiosità della variante Omicron, l’elevato numero di contagi positivi sul territorio preoccupano. Convinti che solo attraverso la vaccinazione, un attento comportamento e rispetto delle norme vigenti si potrà contrastare il virus, consapevoli dell’importanza della scuola in presenza, l’Amministrazione comunale locrese guidata dal sindaco Giovanni Calabrese di concerto con l’Istituto comprensivo “De Amicis Maresca” con il dirigente scolastico dott.ssa Carla Galletta, hanno stabilito, al fine di rientrare dalle vacanze natalizie in sicurezza,  di organizzare  una due giorni, 8 e 9 gennaio, di screening gratuito rivolto agli studenti, docenti e personale amministrativo. Una decisione presa ieri dopo un incontro avvenuto nella giornata di ieri, 5 gennaio, al quale erano presenti oltre sindaco e dirigente anche vicesindaco Giuseppe Fontana, responsabile emergenza Covid, l’assessore alla Pubblica Istruzione Domenica Bumbaca, il presidente del Consiglio d’ Istituto scolastico, Ornella Monteleone, i rappresentanti dei laboratori analisi della città, il responsabile dell’Ufficio tecnico, arch. Nicola Tucci.

I bambini delle scuole, dall’infanzia fino alle scuole secondarie di primo grado, così come il personale Ata e docenti potranno sottoporsi ai “tamponi rapidi”: test indolori veloci, in grado di rilevare la presenza del virus in mezz’ora, test che saranno eseguiti da personale qualificato dei laboratori “Centro Analisi e Ricerche Cliniche dr. Francesco Galasso & C sas” e“Laboratorio Analisi dr. Quintino & dr Rocco Tassone” di Locri. Uno strumento in grado di rintracciare possibili casi di positività asintomatica, impedendo la nascita di eventuali focolai e cercando di interrompere la catena del contagio in maniera tempestiva.

«In un periodo incerto e visto l’aumento dei contagi positivi – afferma il sindaco Giovanni Calabrese- dobbiamo impedire l’avanzata del virus che sta colpendo in particolar modo i minori.  Cercheremo di consentire il ritorno a scuola in sicurezza attraverso un’imponente azione di monitoraggio con tampone antigenico». 

 «Tutti sono chiamati a partecipare e sottoporsi al tampone; alunni, docenti e personale Ata. In questo momento – consiglia la dirigente scolastica dott.ssa Carla Galletta-  ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, facendo la propria parte. Bisogna rispondere “Presente” mostrando buon senso, serietà e senso del dovere. Ognuno deve dare il buon esempio, affinché i nostri ragazzi possano riprendere le lezioni in presenza e restare in classe il più a lungo possibile.  Per questo io e tutta l’Amministrazione Comunale siamo a chiedervi di recarvi nelle scuole e sottoporre i vostri figli al tampone: un piccolo “fastidio”, innocuo e che dura qualche secondo, per il bene di tutti».

Le attività di screening verranno eseguite a turnazione e saranno dislocate in due punti di raccolta, individuati presso la scuola Maresca ed il plesso Scarfò; le modalità di partecipazione saranno comunicate presto anche su registro elettronico scolastico. Il vicesindaco Fontana, l’ufficio tecnico comunale, gli operatori dei laboratori e personale volontario hanno già effettuato i sopralluoghi necessari per il loro allestimento in totale sicurezza.

«Nel contempo – continua il primo cittadino- esprimiamo apprezzamento per il “Vax Day Pediatrico” che si sta svolgendo oggi in Ospedale e per l’Open School Vax promosso dalla Vicepresidente della Regione Calabria, Giusi Princi, con l’obiettivo di incrementare le vaccinazioni nella fascia d’età scolare pediatrica (5-11 anni) e che pe la Locride verrà effettuato presso il Liceo  Scientifico Zaleuco di Locri sfruttando la sospensione delle attività scolastiche del 7 e 8 gennaio disposta dal Presidente Occhiuto».

Locri, 06/01/2022

Ufficio Stampa Città di Locri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui