Home Costume e Società LOCRI La Magna Grecia vista dal Rotary

LOCRI La Magna Grecia vista dal Rotary

259
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Sabato 17 settembre 2016, con inizio alle ore 9 e 30, si svolgerà al Palazzo della Cultura di via Trieste a Locri, la 36^ edizione del Premio Internazionale Colonie Magna Grecia, intitolato ad “Arialdo Tarsitano”.

La manifestazione, che costituisce un importante appuntamento per gli appassionati e gli studiosi della Magna Grecia, è organizzata dal Rotary Club di Locri, presieduto per l’anno in corso dal Dottor Giovanni Condemi, e vede il patrocinio di Enti Istituzionali regionali e del territorio locrideo.

Il Premio nasce nell’anno sociale 1978-79 ad opera di Arialdo Tarsitano, significativa figura di rotariano, già fondatore del Club di Corigliano-Rossano, e di un gruppo di rotariani locresi, altrettanto apprezzati, tra i quali il Dr. Nicola Ieropoli.

Le realtà geografiche rotariane incluse nel Premio ,sono quelle dei Distretti 2100 e 2120, di conseguenza, le Regioni partecipanti, nelle quali a rotazione il Premio si celebra annualmente, sono: la Campania, la Calabria, la Basilicata e la Puglia.

La finalità del Premio, che nasce – è bene ricordarlo – come servizio verso le Comunità, è quella di valorizzare e mantenere viva l’attenzione della Società nazionale, del mondo scientifico e della cultura in genere, sulla straordinaria storia, cultura, archeologia e patrimonio architettonico del mondo della Magna Grecia, culla della civiltà moderna.

Il Premio viene assegnato annualmente ad un eminente studioso (è in effetti un “Premio alla carriera”) che si sia dedicato ai temi di studio della Magna Grecia.

Un secondo riconoscimento è attribuito all’autore di una pubblicazione scientifica recente, sempre afferente la civiltà magno greca.

La selezione è operata da un Comitato Scientifico presieduto dal Prof. Emerito Mario Mello dell’Università di Salerno.

L’Albo d’oro dei premiati è eccellente e prestigioso e, con questa XXXVI edizione, si arricchirà con la figura del Dottor Claudio Sabbione, archeologo e studioso di indiscussa fama, molto noto per i numerosi studi relativi a Locri Epizephiri. Al Premiato, che terrà una lectio magistralis, verrà consegnata l’ambita targa “altorilievo” in argento, opera dell’orafo calabrese Gerardo Sacco.

La premiazione del Dottor Sabbione sarà preceduta dai saluti delle autorità rotariane e civili e dalle comunicazioni scientifiche dell’archeologa Margherita Milanesio sul tema: “Donne e Dee a Locri Epizephiri” e del Professore Angelo Meriani, Docente di Lingua e Letteratura Greca, su: “La musica nell’antica Locri”.

A corollario della cerimonia di Premiazione, il programma prevede – per i convegnisti provenienti dalle varie località della regione e da altre regioni, che saranno ospitati presso il Grand Hotel President di Siderno – anche escursioni guidate al sito archeologico della Villa romana di Casignana (venerdì 16 settembre), al Museo di Contrada Marasà ed al Parco archeologico di Locri (sabato 17 settembre) ed a Gerace (domenica 18 settembre).

L’evento sarà celebrato dagli organizzatori, in collaborazione con Poste Italiane Spa, con cartoline postali edite per l’occasione e con l’apposizione di un annullo speciale filatelico-postale, in uso soltanto nella mattina di sabato 17 settembre a Palazzo della Cultura di Locri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui