Home Politica BASTAVA CHIEDERE Mammola celebra la Giornata contro la violenza sulle donne

BASTAVA CHIEDERE Mammola celebra la Giornata contro la violenza sulle donne

87
0

R & P.

“BASTAVA CHIEDERE”: il programma della Giornata contro la violenza sulle Donne a Mammola.

Una riflessione sul ruolo della donna nella società, tra stereotipi e soffitti di cristallo da infrangere. È questo il tema su cui l’Amministrazione Comunale di Mammola, attraverso l’Assessorato alle Politiche Sociali, si propone di riflettere nel corso dell’iniziativa del prossimo 25 novembre, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.
Si tratta di un evento corale, frutto del “sistema-Mammola”, organizzato in forte sinergia con gli altri attori istituzionali come l’istituto Comprensivo di Mammola – Marina di Gioiosa Ionica e gli altri gruppi e le associazioni operanti sul territorio, quali il Gruppo di Lettura&Condivisione “Il carro dell’anima” e “I Cavalieri-bikers di Gioiosa Ionica – sezione di Mammola”.

La riflessione sarà condotta a partire da brani tratti da “Bastava Chiedere” – della blogger francese Emma Clit – che si concentreranno su 10 storie di femminismo quotidiano, dalle mura domestiche a situazioni che includono la sfera lavorativa e sociale, senza dimenticare la violenza fisica e verbale.
Sarà uno spaccato sull’attualità, dunque, grazie ad un lavoro – quello di Emma Clit – che si inquadra in una lunga scia di letteratura sul tema della donna, lo illustra e lo espone in fumetti che si riferiscono agli stereotipi su situazioni pressoché banali ma in realtà “di ordinaria follia”. L’evento sarà arricchito anche dalla lettura di alcuni brani tratti da “Le Italiane” di Aldo Cazzullo e soprattutto dalle riflessioni delle classi della Scuola Secondaria di Primo Grado di Mammola.
Al termine, nel piazzale antistante il Plesso scolastico di Largo Magenta, è prevista l’inaugurazione della “panchina rossa”, simbolo della lotta alla violenza contro le donne e monito ad un costante impegno a favorire una cultura del rispetto che coinvolga tutta la comunità.

Il contrasto alla violenza di genere, l’educazione alla parità, al rispetto, all’utilizzo di un linguaggio di genere appropriato – attraverso soprattutto il coinvolgimento attivo delle giovani generazioni – sono temi su cui l’Amministrazione ha focalizzato la propria attenzione già negli anni passati, come testimoniato dai tanti e partecipati eventi di crescita per la comunità tutta.
Dunque, è ferma intenzione di questa Amministrazione proseguire sulla strada già tracciata, consapevoli della necessità che solo attraverso il superamento di vecchi pregiudizi potrà realizzarsi sia a livello nazionale che a livello locale quel “cambiamento culturale” che tutti auspichiamo.
Sin d’ora, quindi, va il sentito ringraziamento dell’Amministrazione Comunale a tutte le realtà che si sono rese disponibili all’organizzazione di un evento di tale portata a cui ne seguiranno sicuramente altri considerata l’importanza e l’attualità dei temi che saranno trattati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui