Home Costume e Società Educazione alla legalità, la Guardia Costiera in visita presso le sedi dell’Ipsia...

Educazione alla legalità, la Guardia Costiera in visita presso le sedi dell’Ipsia di Siderno e Locri

247
0

di Redazione

SIDERNO- Nelle mattinate del 31 Gennaio e del 3 febbraio, presso le sedi di Siderno e di Locri dell’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato, nell’ambito delle attività dedicate al percorso di“Educazione alla legalità”, si sono tenuti due interessanti incontri a carattere informativo-divulgativo aventi ad oggetto le tematiche attinenti al soccorso in mare, alla sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo e, più in generale, ai compiti, ai servizi e alle attività svolte dal Corpo della Guardia Costiera. Gli studenti delle classi terze, quarte e quinte hanno avuto modo di conoscere in dettaglio le competenze di questo specifico Corpo, attraverso le testimonianze del Maresciallo Antonio Lazzaro, del  Maresciallo Antonello Dimitri e del Marinaio Danilo Arcidiacono, tutti  in servizio presso la Capitaneria di Porto di Roccella Jonica, i quali hanno illustrato in modo efficace e coinvolgente i compiti istituzionali e le attività svolte dalla Guardia  Costiera in tutto il territorio nazionale, specie nei contesti più difficili ove si registra il triste e ricorrente fenomeno del soccorso in mare dei migranti.

guardia-costiera

Notevole interesse in Docenti e discenti ha suscitato l’elencazione delle svariate sfere d’intervento di questo speciale Corpo di Polizia, che è inquadrato dal punto di vista funzionale ed organizzativo nell’ambito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al quale si riconducono i suoi principali compiti istituzionali. Il Corpo, inoltre, opera in regime di dipendenza funzionale da diversi Dicasteri, tra i quali il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio​ e del mare e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che si avvalgono della sua organizzazione e delle sue competenze specialistiche.

Nell’ambito dei molteplici compiti  svolti dalla Guardia Costiera si segnalano: la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela della sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, la tutela dell’ambiente marino e dei suoi ecosistemi e l’attività di vigilanza sull’intera filiera della pesca marittima. A questi si aggiungono le ispezioni sul naviglio nazionale mercantile, da pesca e da diporto, condotte anche sulle navi mercantili estere che giungono nei porti nazionali.

Questo Corpo ha altresì competenze in tema di sicurezza dei porti e delle spiagge, ed anche dei commerci che ivi si svolgono e vigila su tutte le attività che si svolgono in mare e sulle pertinenze del mare.

Dopo la visione di alcuni filmati esplicativi sono state illustrate le modalità di arruolamento nel Corpo della Guardia Costiera, nonchè le prospettive di carriera di quanti, uomini o donne, riescono ad entrare a far parte di tale Corpo specialistico, a cui hanno fatto seguito le richieste di chiarimenti finalizzate a soddisfare la curiosità di molti studenti interessati.

 Al termine dell’incontro le tradizionali foto di rito degli studenti assieme agli esponenti della Guardia Costiera, nonchè i calorosi ringraziamenti per aver essi accolto convintamente l’invito loro rivolto dal Dirigente scolastico dell’Istituto Gaetano Pedullà.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui