Home Mondo animale M.na di Gioiosa Jonica – L’intervista e la dichiarazione di Antonio Colonna...

M.na di Gioiosa Jonica – L’intervista e la dichiarazione di Antonio Colonna (STOP ANIMAL CRIMES)

235
0

di Redazione

Intervista di Marilene Bonavita

MARINA di GIOIOSA Jonica – Antonio Colonna, autore di centinaia di operazioni contro i fenomeni zoocriminali nonché autore della prima perquisizione che aprì le porte di Green Hill, torna in Calabria .

Non si rassegna ad accettare che le istituzioni si siano ormai adagiate sul “dopo vediamo” e continuino a gestire altre emergenze, anche importanti come quelle degli sbarchi sul territorio, ma che della situazione randagismo in poche parole non gliene frega molto . 

Antonio Colonna, che ringraziamo di aver capito che la lotta contro il randagismo deve iniziare qui dal sud Italia, e di essere venuto qui nella Locride in particolare, ci racconta il perché di STOP ANIMAL CRIMES

Antonio, ci parli brevemente di te ? 

“Beh, poco da dire, se non che ormai da anni mi batto per la legalità e per applicare le normative nazionali  nei confronti dei nostri amici a quattro zampe e tutte le altre specie animali. 

Ho fondato proprio per questo un movimento diverso, di denuncia,  che spero cresca sempre più proprio per lottare contro questa situazione che ha dell’incredibile.”

Sapevi dunque che purtroppo qui i comuni cercano di non assumersi le proprie responsabilità? 

“Certamente mai avrei immaginato una situazione simile .

Comuni che non hanno convenzioni con i veterinari ASP o veterinari privati, l’ ASP,  l’ azienda provinciale veterinaria senza un ambulatorio . Nessuna convenzione con ditte specializzate nel recupero di cani o gatti. Colonie feline quasi mai censite e comunque nessuna sterilizzazione da parte degli enti preposti”

Antonio, mi sa che dovrai tornare spesso qui ,in particolare la provincia di Reggio Calabria direi che é messa molto male.

“Purtroppo credo proprio di sì, come ben sai é già la seconda volta che provo ad illustrare il mio progetto nella lotta contro il randagismo .

Nella lotta contro questo sistema che fa comodo a troppi, gli Enti preposti che così delegano alle associazioni presenti sul territorio (passive e concentrate sull’emergenza) , poche e così rinviano a tempo indeterminato le proprie responsabilità. In attesa che qualcuno agisca.” 

Antonio che ne pensi di questa idea che oramai aleggia presso i vari comuni della Locride della realizzazione di un canile consorziale ? 

“Miopia istituzionale, la mentalità di chi abdica ai principi di prevenzione buttando soldi pubblici in opere inutili. Le soluzioni veloci e economiche ci sono e le stiamo dando ai Sindaci, dalla cui Volontà dipende la risoluzione del problema”

Antonio stai notando anche tu che il randagismo ormai é fuori controllo ? 

“Si purtroppo, e … Bisogna agire subito se si vogliono salvare queste povere anime innocenti”

Cosa consigli ai cittadini ? 

“Di combattere, di lottare, di unirsi a noi ed andare in tutti i Comuni della Locride, di battersi per i propri diritti e di quelli dei 4 zampe , di fare applicare anche qui la legge nazionale che viene, al contrario, applicata al nord”

VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui