Home Ambiente e Sanità LOCRIDE AMBIENTE I costi dell’interruzione del servizio a novembre

LOCRIDE AMBIENTE I costi dell’interruzione del servizio a novembre

138
0

di Gianluca Albanese

SIDERNO – Gli operai di Locride Ambiente possono tirare un sospiro di sollievo. Con determina n° 1258 del 30/12/2021 del responsabile del settore 6 “Lavori Pubblici” del Comune di Siderno ingegner Alessandro Candido, è stato autorizzato l’ufficio di Ragioneria a emettere il mandato di pagamento a favore dei lavoratori che lo scorso 28 dicembre hanno manifestato per tutta la giornata (fuori dall’orario di servizio) con un presidio davanti alla sede della società mista, sita nel centralissimo corso della Repubblica.

Dunque, il Comune ha attivato l’intervento sostitutivo che il sindacato Slai Cobas aveva richiesto lo scorso 3 dicembre, mentre ulteriori richieste, nei giorni successivi, erano giunte dalla Cgil e da un paio di singoli dipendenti, tutte per il mese di dicembre. In precedenza, con determina n. 1158 del 22/12 era stato attivato l’intervento sostitutivo per le prestazioni rese nel mese di ottobre. In entrambi i casi (mensilità di ottobre e novembre 2021) l’ammontare complessivo delle retribuzioni riguardanti gli operai di Locride Ambiente, pagate direttamente dal Comune, è di poco superiore a 62.000 euro mensili.

Dunque, coi tempi tecnici necessari, i lavoratori potranno vedersi accreditati i salari arretrati.

Ma non era l’unico fronte aperto per Locride Ambiente, il cui contratto di appalto è scaduto lo scorso 31 dicembre e, nelle more della definizione del nuovo bando triennale, sta proseguendo in regime di prorogatio.

Come si ricorderà, infatti, la sopravvenuta impossibilità di garantire il servizio a partire dal 23 novembre da parte di Locride Ambiente – dalla determina apprendiamo che per i primi tre giorni l’interruzione sarebbe stata parziale e non avrebbe riguardato le vie centrali della città – ha reso necessario l’affidamento temporaneo alla Muraca Srl dal 23 novembre al 18 dicembre. Questo ha causato un autentico salasso per le casse della società mista, cui sono state applicate delle penali per complessivi 22.800 euro: 2000 euro al giorno per mancata effettuazione di tutto il servizio dal 26 al 30 novembre, mancato rispetto della disponibilità totale degli automezzi e delle attrezzature per lo stesso periodo (€ 4.000,00) e mancato rispetto della programmazione di esecuzione dei servizi per un totale di 800 euro. La mancata pulizia delle strade per 20 giorni, invece, è stata la causa dell’applicazione di una penale di complessivi 10.000 euro.

L’affidamento temporaneo alla Muraca, per gli ultimi quattro giorni del mese di novembre è costato alle casse dell’Ente circa 15.000 euro: 11.025,00 per la raccolta porta a porta RSU e 3.650 per la raccolta di carta e cartone per il 30 novembre.

A conti fatti, dunque, rispetto alla fattura originariamente presentata da Locride Ambiente pari a 115.261,32, l’importo residuo liquidato dal Comune di Siderno a quest’ultima ammonta a soli € 4.468,57.

E a dicembre sarà peggio. Avendo svolto l’intervento sostitutivo per 15 giorni lavorativi, è presumibile che alla Muraca dovrà essere liquidato un ammontare superiore ai 60.000 euro, sulla scorta del costo medio di poco superiore ai 4.000 euro applicato dalla società negli ultimi quattro giorni di novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui