Home Lente Globale Gaming online, i numeri di un fenomeno in crescita

Gaming online, i numeri di un fenomeno in crescita

34
0

Quelle del videogaming online sono cifre che continuano a crescere in maniera pressoché costante.

Sempre più videogiocatori si cimentano con le sfide in rete proposte dai titoli più diffusi, soddisfacendo online le necessità competitive in ambito videoludico.

Il mercato del videogioco, di cui il gaming online è parte centrale, gode in generale di ottima salute: fra il 2019 e il 2020 si è avuto un aumento dei videogiocatori attivi arrivato a toccare il 23%, un dato che non si vedeva dal 2012.

Anche l’anno successivo, nonostante una prevista e conseguente flessione, il settore si è mantenuto in attivo grazie al gaming mobile, unico comparto videoludico a mantenere il segno positivo e a non interrompere un trend di crescita costante.

Numeri che, nel loro insieme, trovano puntuale conferma anche nello sviluppo del gaming online.

A vedere le classifiche dei titoli più venduti si scopre che, con puntuale regolarità, compaiono nelle prime posizioni titoli da giocare online.

Limitandosi ai più scaricati dell’anno appena concluso, ai primi posti fanno bella mostra di sé i vari FIFA 23, Call of Duty, Elden Ring, GTA V e Pokémon.

Ognuno di questi ha, in maniera più o meno incisiva, un’importantissima componente online: Elden Ring permette di “invadere” i mondi di gioco di altri utenti, collaborando o scontrandosi con gli stessi; GTA V, per quanto originariamente uscito quasi dieci anni fa, continua a ricevere puntuali aggiornamenti dallo sviluppatore proprio per merito dei numeri registrati dalla componente online, che l’hanno reso il secondo gioco più scaricato per PlayStation 4 del 2022; i restanti invece offrono componenti competitive, ovviamente online, che rappresentano la parte più gratificante di tutto il titolo, oltre ad appartenere a serie ben note nello scenario degli eSports.

Proprio quello degli eSports è un contesto determinante per spiegare i numeri del gaming online.

Il suo sviluppo, arrivato ormai oggi al livello di vero e proprio sport competitivo, ha fatto da base per un mercato che, secondo gli ultimi rilevamenti, solo in Italia vale oltre 47 milioni di Euro, con una crescita del 4% e che porta il giro d’affari ad essere quantitativamente paragonabile a quello del rugby.

È la rete a rendere possibili le competizioni basate sui più disparati titoli videoludici, e di conseguenza la crescita delle stesse spiega ottimamente la crescita che puntualmente registra il videogaming online.

Ma l’argomento non si esaurisce certo nel settore dei videogiochi sportivi: un ruolo importante va riconosciuto a quei passatempi che hanno trovato, nella rete, un contesto ideale per modernizzarsi senza rinunciare alle loro caratteristiche distintive.

È il caso, per esempio, della roulette online: prodotto di punta degli operatori digitali specializzati nel settore, grazie alla rete ha potuto entrare nel nuovo millennio mantenendo immutato il fascino che la rende uno dei giochi da casinò più apprezzati di sempre.

Altro aspetto importante è, ovviamente, lo sviluppo delle infrastrutture dedicate alla navigazione in rete.

Nonostante l’Italia non sia mai stata ai primi posti, con numerosi Paesi europei in grado di fare molto meglio, la fibra ottica, necessaria per lo sfruttamento della banda ultra larga, comincia ad avere una distribuzione importante sul territorio nazionale soprattutto grazie ai lavori compiuti negli ultimi dieci anni: in Calabria, già nel 2014, fu Telecom Italia ad aggiudicarsi il bando per la realizzazione della rete in fibra ottica.

Migliori infrastrutture di rete si traducono, ovviamente, in migliori capacità di connessione: rispetto al videogaming online esiste un reciproco rapporto di causa – effetto che permette di comprendere la crescita di quest’ultimo alla luce dei miglioramenti delle tecnologie di navigazione.

Immagine >>> https://images.pexels.com/photos/7915289/pexels-photo-7915289.jpeg?auto=compress&cs=tinysrgb&w=1260&h=750&dpr=1 >>> foto

Una tendenza alla crescita che, secondo le proiezioni, anche per il futuro non accennerà a rallentare.

Le più diverse previsioni concordano, se non sulle percentuali di crescita, almeno per il fatto che saranno tutte di segno positivo: i primi mesi di quest’anno, grazie a titoli particolarmente attesi, promettono un aumento del numero di videogiocatori.

Se il metaverso, complici i consistenti investimenti, si prospetta come una realtà particolarmente interessante per i videogiocatori, merita menzione anche il fatto che il modello free to play, rivoluzionando il gioco online, continuerà a rappresentare una corsia preferenziale per molti sviluppatori, che in esso vedono una fonte costante di introiti.

Un futuro che promette decisamente bene per il gaming online e, più in generale, per il settore videoludico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui