Home Costume e Società Sicurezza nelle Scuole, all’Ipsia di Siderno giornata di formazione per gli alunni

Sicurezza nelle Scuole, all’Ipsia di Siderno giornata di formazione per gli alunni

237
0
di Antonella Scabellone
SIDERNO- In occasione della Giornata Nazionale della Sicurezza nelle Scuole, promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, presso l’Ipsia di Siderno, lo scorso 22 novembre, si è tenuta una conferenza  dal titolo “il rischio geologico e sismico”. L’evento segue altro tenutosi lo scorso 16 novembre presso la sede centrale dell’istituto che aveva come titolo “la Terra vista da un professionista, a scuola con il geologo”.
L’incontro di venerdì 22 novembre, promosso in collaborazione con l’Ordine Regionale dei Geologi, ha coinvolto le classi quarte e quinte della succursale di via Turati e ha offerto la possibilità ai ragazzi di  confrontarsi sul tema della sicurezza  con i propri docenti e con esperti esterni alla scuola.
Dopo i saluti del dirigente scolastico, Gaetano Pedullà, che ha presentato e introdotto i relatori, ha preso la parola l’Ing.Felicia Aiossa, insegnante di matematica presso l’Istituto Professionale, che ha parlato  delle diverse tecniche di messa in sicurezza degli edifici contro le calamità naturali. Tra queste, quella dell’isolamento sismico è sicuramente una delle più efficaci.
pedulla e aiossa
Si tratta di una tecnica  attuata con dispositivi detti “isolatori sismici”, installati alla base degli edifici esistenti o in costruzione, con il compito di attenuare l’effetto del terremoto separando il movimento della struttura soprastante da quello del suolo.
46519787_840059432831134_1446391508931444736_n
Un esempio, in Italia, di edificio realizzato con tale tecnica,  è il centro di Protezione Civile di Foligno mentre, in Cina, l’Ospedale nella contea di Lu Chan, che è rimasto pienamente operativo in seguito al forte sisma del 2013.
slide 2La prof.ssa Aiossa ha poi illustrato agli studenti un esperimento con cui è stato simulato l’effetto del terremoto su un edificio realizzato su fondazioni “convenzionali” e con isolamento sismico. E’ stato evidenziato infine che, applicata la stessa sollecitazione dinamica a due immobili, uno poggiato direttamente al suolo e l’altro isolato, nel primo  si è determinato il crollo mentre nell’altro non si sono registrati danni.
L’architetto Michele Favano, Responsabile Servizio prevenzione e protezione Ipsia Siderno, si è soffermato invece sull’organizzazione e la gestione delle emergenze nelle scuole utilizzando come parametri normativi il D.lgvo n. 81/08 e il DM del 26/08/92.
favanoIl suo intervento, supportato dalla proiezione di alcune slides, ha spaziato dalle figure preposte alla sicurezza nelle scuole, alle attrezzature di prevenzione incendi, alle misure di evacuazione degli edifici. Il Prof. Favano ha poi spiegato agli alunni che l’emergenza può essere causata sia da eventi esterni (sisma) che  interni (incendi) ma, con delle buone tecniche di gestione,  si possono limitare molto i danni, sia alle persone che alle cose.
La dott.ssa  Assunta Barillaro ha spiegato infine il ruolo del geologo a salvaguardia del territorio e dell’ambiente e l’importanza della  Scienza della Terra per lo studio dei meccanismi che reggono l’evoluzione del pianeta, la cui conoscenza permette la piena comprensione, tanto delle forme del paesaggio, quanto degli eventi calamitosi che lo interessano.
barillaro
L’evoluzione della crosta terrestre, i processi esogeni (ghiacciai, vento e moti ondosi, erosione) ed endogeni (tettonica, sismicità vulcanismo) che la riguardano, sono stati illustrati attraverso la proiezione di slides suscitando la curiosità della giovane platea che è stata stimolata a riflettere ed approfondire argomenti di grande attualità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui