L’I.P.S.I.A. di Siderno si rinnova e presenta la sua offerta formativa

L’I.P.S.I.A. di Siderno si rinnova e presenta la sua offerta formativa

192
0
CONDIVIDI

R & P

SIDERNO- A partire dal prossimo A.S. 2018/19, l’I.P.S.I.A. di Siderno sarà qualificato Istituto d’Istruzione Superiore (I.I.S.), fornendo percorsi di studio dell’Istruzione Professionale unitamente a percorsi di studi dell’Istruzione Tecnica e assumerà le caratteristiche di vero e proprio “ polo tecnico professionale”, dotato, cioè, di un’offerta formativa più avanzata, grazie alla presenza di nuovi indirizzi di studio finalizzati alla formazione di competenze professionali più confacenti alle richieste del mondo del lavoro. L’ampio ventaglio di opzioni, dai potenziali migliori sbocchi occupazionali, discende dall’ aver ottenuto l’autorizzazione ad istituire nuovi corsi di studio, alcuni dei quali rappresentano una vera novità nel panorama scolastico del territorio di riferimento, in quanto trattasi di percorsi di studio attualmente inesistenti non solo nel distretto scolastico nel quale ricade questo Istituto, ma anche nel restante territorio della Provincia di Reggio Calabria.
Una delle novità più significative dell’Offerta Formativa che andrà in vigore nel prossimo anno scolastico è rappresentata dalla possibilità di frequentare il nuovo indirizzo di studio del settore Tecnologico (rientrante nei percorsi di studi degli Istituti Tecnici) : “Elettronica ed Elettrotecnica – articolazione elettronica”, fino ad oggi non ancora attivato nel territorio scolastico di riferimento.
E’ il caso di evidenziare che il sistema dell’Istruzione Professionale, che è parte preponderante della fisionomia di questo Istituto, ha la finalità di formare lo studente/la studentessa ad arti, mestieri e professioni strategici per l’economia del Paese, per un saper fare di qualità, comunemente denominato «Made in Italy», nonchè di garantire che le competenze acquisite nei percorsi di istruzione professionale consentano una facile transizione nel mondo del lavoro e delle professioni, ferma restando la possibilità di accedere, al termine del quinquennio e senza alcuna preclusione, alla frequenza di tutte le Facoltà Universitarie.
Gli studenti, conseguita la qualifica triennale, potranno chiedere di passare al quarto anno dei percorsi di istruzione professionale, come pure di proseguire il proprio percorso di studi con il quarto anno dei percorsi di istruzione e formazione professionale, sia presso le istituzioni scolastiche sia presso le istituzioni formative accreditate dalla Regione.
In sostanza, i diplomi di istruzione professionale, conseguiti in base alla nuova normativa di cui al Decreto Legislativo 13.04.2017, n. 61, sono tutti finalizzati all’acquisizione di una solida base di cultura generale abbinata all’addestramento tecnico-professionale, in vista di un più agevole inserimento nel mondo del lavoro.
Molto articolata ed eterogenea è l’intera offerta formativa dell’Istituto, caratterizzata dai seguenti indirizzi di studio tipici dell’Istituto Professionale, ossia: 1) Manutenzione e assistenza tecnica (Ambito Elettrico/Elettronico, Sistemi energetici e Meccanica; 2) Industria e artigianato per il Made in Italy (Ambito della Moda e dell’Abbigliamento); 3) Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie (Odontotecnico); a questi si aggiungono, a partire dal prossimo A.S. 2018/2019, i seguenti nuovi indirizzi:
4) Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie (Ottico). Il corso di studi per Ottico (in atto esistente, nella nostra Provincia, solo presso l’IPSIA di Reggio Calabria) risponde all’esigenza di formare figure professionali munite delle competenze di ottica ed oftalmica necessarie per realizzare, nel laboratorio oftalmico, ogni tipo di soluzione ottica personalizzata e per confezionare, manutenere e commercializzare occhiali e lenti, nel rispetto della normativa vigente.
5) Servizi Culturali e dello Spettacolo (Ambito della Comunicazione Audiovisiva e della Produzione di Eventi); 6) Gestione delle Acque e Risanamento ambientale (Ambito Chimico Biologico). Questi ultimi due indirizzi di studio rappresentano una novità di assoluto rilievo, in quanto non figurano nell’offerta formativa di nessun altro Istituto scolastico della Provincia di Reggio Calabria.
Per quanto concerne l’indirizzo “Servizi Culturali e dello Spettacolo”, si rimarca che tale corso di studi risponde al crescente interesse da parte dell’utenza scolastica verso sbocchi lavorativi tipici dell’industria audiovisiva e della riproduzione fotografica. Si pensi ad attività come quella di cineoperatori addetti alla produzione di cortometraggi, di spot pubblicitari, di documentari, ecc., così come a possibili impieghi nel settore dell’emittenza televisiva, radiofonica e delle riprese di spettacoli e di eventi dal vivo. In sostanza, tale corso di studi è finalizzato a formare un Tecnico che sia in grado di orientarsi nella molteplicità delle tipologie di produzione (film, documentari, pubblicità, news, ecc.), e di applicare le competenze acquisite nelle diverse fasi produttive di settore (montaggio, ripresa, ecc.), quindi con sbocchi lavorativi nel settore audiovisivo per la produzione di film, documentari, pubblicità, news, ecc.
Il diplomato dell’istruzione professionale in “Gestione delle acque e risanamento ambientale” interviene nella tutela e nella gestione delle acque sotterranee, superficiali, interne e marine. Questa figura professionale si caratterizza per la conoscenza dei processi e degli impianti e per l’acquisizione delle tecniche di intervento operativo per la tutela del territorio con particolare riferimento alla gestione delle risorse idriche ed ambientali. Inoltre ha competenze multidisciplinari di base, in ambito tecnico-professionale, per poter svolgere mansioni in sicurezza, nel rispetto dell’ambiente, nella gestione delle acque, delle reti idriche e fognarie, degli impianti di depurazione e nelle attività di risanamento.
Si segnala, altresì, la possibilità di conseguire il diploma di qualifica triennale, previa autorizzazione della Regione Calabria.
Molto ricca è la dotazione laboratoriale attualmente esistente all’interno della scuola, che dispone di un’ampia gamma di dispositivi e di strumentazioni, recentemente ammodernata grazie all’impiego di fondi comunitari. Vi sono, infatti, i seguenti Laboratori: Elettrici e di Elettronica, Meccanici, Sartoriali, Chimico-Microbiologico, Odontotecnici, di Fisica, Scientifici, Linguistici, CAD-CNC, “Fab Lab” munito di stampanti 3/D, nonchè Laboratori informatici e aule dotate di lavagne interattive multimediali (LIM), ed altri Ambienti di apprendimento tecnologicamente attrezzati, come la Palestra e l’Aula Magna.
Di grande spessore sono anche i percorsi di Alternanza Scuola – Lavoro (a partire dal terzo anno di studi) che, tramite convenzioni e accordi di partenariato, sono stati attivati in collaborazione con Enti Pubblici (Comuni di: Siderno, Gerace, Samo, Benestare, San Giovanni di Gerace, Careri, Platì, San Luca, Ferruzzano), Camera di Commercio di Reggio Calabria, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Agenzia delle Entrate di Locri, Ordine dei Dottori Commercialisti di Locri, Diocesi di Locri-Gerace (c.d. “Progetto Policoro”), Aziende di Settore, Officine meccaniche, autocarrozzerie e Concessionarie di autoveicoli (come gruppo “Volkswagen” di “Autosanfilippo”), Laboratori di analisi (tra i quali l’Istituto Clinico “De Blasi” di Reggio Calabria e il Laboratorio di analisi mediche “Antico” di Siderno), Laboratori tessili (Cooperative del Gruppo “GOEL” di Gioiosa Jonica e Cooperative sociali operanti nell’artigianato tessile contrassegnate dal marchio “Opusignum”, patrocinate dalla Diocesi locale), Sartorie e negozi di abbigliamento, Studi odontoiatrici e Laboratori odontotecnici.
Occorre evidenziare che, per i nuovi iscritti, per effetto della Riforma degli Istituti Professionali varata con il Decreto Legislativo 13.04.2017, n. 61, le attività di Alternanza Scuola-Lavoro e gli stage presso Enti ed Aziende del territorio avranno inizio a partire già dal secondo anno di studi.
Gli Enti e le Aziende del territorio coinvolti nell’attuazione dei percorsi di Alternanza Scuola/Lavoro, attraverso la figura del Tutor aziendale che segue lo studente durante tutto il percorso, insieme al Tutor scolastico, nominato dal Consiglio di classe, determinano, in accordo con la Scuola, le conoscenze e le nozioni teorico-pratiche da trasmettere agli Studenti, decidendo la scansione degli impegni e delle mansioni che gli allievi dovranno svolgere quotidianamente. Le aziende partner e gli Enti medesimi collaborano con l’Istituzione scolastica nella determinazione dei parametri di valutazione degli Allievi .
In determinati periodi dell’anno la scuola rimane aperta per lo svolgimento di corsi di recupero, di consolidamento e di potenziamento, per offrire ai propri studenti la possibilità di migliorare le proprie competenze in tutte le discipline ed, in particolare, nelle discipline di indirizzo.
L’I.P.S.I.A. dispone di una Biblioteca costituita da circa 7.500 volumi e, nel rispetto della normativa vigente in materia, sulla base dei finanziamenti provenienti dalla Regione, assicura il comodato d’uso di molti testi scolastici, sgravando così le Famiglie a basso reddito di costi non indifferenti.
L’I.P.S.I.A. di Siderno è inoltre sede di esame accreditata dall’A.I.C.A (Ente nazionale abilitato al rilascio di certificazioni informatiche) ai fini del conseguimento della certificazione (E.C.D.L.) delle competenze informatiche (c.d. patente europea del computer), svolgendo in questo settore, da molti anni, una significativa attività attraverso corsi rivolti all’utenza interna ed esterna all’Istituto (docenti, allievi, lavoratori e di qualsiasi età ed estrazione lavorativa e professionale).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO