Ipsia Siderno, il 30 novembre si inaugura la Stanza delle Emozioni

Ipsia Siderno, il 30 novembre si inaugura la Stanza delle Emozioni

178
0
CONDIVIDI

di Redazione

SIDERNO-Il prossimo 30 novembre, a partire dalle ore 10, presso l’IPSIA di Siderno, si inaugura un ambiente denominato “La stanza delle emozioni”. Analogo evento avrà luogo nelle altre scuole della provincia di Reggio facenti parte della Rete provinciale di scuole che hanno aderito  al progettoDalle emozioni alla legalità”.

 La stanza delle emozioni è un luogo fisico, una vera e propria stanza  nella quale gli allievi ed i membri della comunità scolastica possono ritrovare un ambiente consono al recupero dell’armonia interiore con se stessi e con gli altri.

Il locale, individuato da ciascuna scuola, è stato progettato e realizzato con la partecipazione  anche degli studenti,  al fine, evidentemente, di “sentirlo” come luogo proprio, capace di rispecchiare le loro esigenze interiori.

Gli studenti coinvolti, in sostanza, hanno partecipato alla elaborazione ed alla realizzazione del progetto, a partire dalla scelta dei colori, degli strumenti, del mobilio, nonché, nella fase successiva, alla scelta ed alla condivisione delle “regole della stanza”.

Due sono stati i Progetti finanziati dalla Presidenza del Consiglio – Dipart. Pari Opportunità – e dal MIUR, realizzati presso alcune scuole della Provincia di Reggio Calabria (precisamente 11), con capofila l’ITE “Piria”di R.C., ossia: Dalle emozioni alla legalità e F.I.E.R.E (“Fare Insieme….Esperienze Relazioni Emozioni”) e che hanno sviluppato i temi del rispetto e della tutela della Persona, dell’inclusione, della discriminazione di genere, della cultura della legalità, della lotta alla violenza contro le donne e della parità nel rispetto della diversità. La Rete di scuole è stata costituita per la partecipazione agli obiettivi del sodalizio “Civitas-percorsi possibili di legalità e diritti”, collaborazione, quest’ultima, già avviata negli anni scolastici precedenti. La nascita della Rete di Scuole ed i progetti finanziati che essa ha realizzato sono stati indirizzati ad implementare le attività di divulgazione della cultura, della tutela dei diritti, nonché alla crescita formativa di studenti, famiglie e docenti, contro ogni violenza di genere. In ciascuna delle scuole, si sono svolti, tra l’altro, seminari tenuti da Psicologi e Personale Esperto, incentrati sui temi delle emozioni, dell’empatia e del controllo delle pulsioni negative.

 

Il progetto

L’apertura delle cosiddette “stanze delle emozioni”…è stato solo uno degli aspetti del variegato progetto “Civitas”, che non si è concluso ma che, al contrario, continuerà a dare i suoi frutti: le undici scuole della Provincia aderenti alla Rete si sono dotate di un luogo speciale d’incontro e di dialogo ed hanno avuto l’opportunità di formare docenti da impiegare in un ruolo innovativo, ossia quello del mediatore scolastico.

A seguito di una procedura ad evidenza pubblica indetta per l’individuazione del soggetto formatore, la Scuola capofila “ITE Piria “di R.C. ha infatti curato lo svolgimento del corso di formazione per  Mediatori Scolastici, destinato ai docenti in servizio nelle scuole partecipanti alla Rete, tra le quali, appunto,  l’IPSIA  di Siderno, in rappresentanza delle scuole della fascia ionica da Reggio a Monasterace.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO