GIOIOSA IONICA Domani si celebra il “Processo all’Europa”

GIOIOSA IONICA Domani si celebra il “Processo all’Europa”

91
0
CONDIVIDI

di Redazione

GIOIOSA IONICA – Sarà la tappa calabrese dell’Iniziativa in atto in alcune regioni italiane e promossa dal Movimento Europeo – Italia e denominata “Processo all’Europa” che si terrà presso la sede del teatro al Castello di Gioiosa Jonica dalle ore 10.00 del prossimo 3 maggio.

L’evento sarà presentato dal personale della Europe Direct “Calabria&Europa” con la partecipazione di esperti e del Prof. Virgilio Dastoli, Presidente del Movimento Europeo per l’Italia, già Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Il format propone un esperimento di confronto tra gli studenti degli istituti Liceo Scientifico ed Istituto Tecnico per il Turismo dell’IIS Zanotti Bianco di Marina di Gioiosa e gli esperti. Verrà messo in scena un “processo” sulla base di una serie di capi di accusa preparati dagli studenti delle scuole coinvolte su temi comunitari prioritari come la risposta dell’UE al fenomeno migratorio, alla minaccia terroristica e la scarsa attenzione al principio della solidarietà. Il processo è un percorso atto ad avvicinare gli studenti all’Unione europea che fin ora ha avuto il risultato di far comprendere meglio le politiche dell’Ue su temi caldi, per esempio sull’immigrazione. I partecipanti al Processo avranno modo anche di capire le mancanze dell’Unione europea dovute essenzialmente alla sua struttura intergovernativa e alla debolezza delle istituzioni europee nel far prevalere la volontà comune sull’interesse del singolo Stato nazionale. L’iniziativa promuove un vero e proprio esperimento di confronto tra studenti ed esperti nell’ambito del quale viene messo in scena un “processo” sulla base di una serie di capi di accusa preparati dagli studenti della scuola coinvolta su temi comunitari prioritari come la risposta dell’UE al fenomeno migratorio, alla minaccia terroristica e la scarsa attenzione al principio della solidarietà. L’incontro è stato ampiamente preparato in classe dagli studenti che dovranno formulare in anticipo lavorando in classe con i propri docenti una serie di capi di accusa contro l’imputato Europa sui temi proposti magari proponendone anche altri di loro spontanea definizione in particolare l’attenzione sarà focalizzata:

Sulla capacità di gestione dell’Europa del Mercato Unico e sua realizzazione;

La realizzazione dell’Unione economica e monetaria;

Le politiche europee collegate allo Spazio Schengen e alla libera circolazione delle persone;

Le politiche di gestione della migrazione e la sicurezza;

Gestione della crisi economiche e delle prospettive occupazionali dei giovani.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO