Home Mondo animale Dacci una zampa Animalisti, Carcere per chi uccide un animale. Riparte dalla Statua dedicata al...

Animalisti, Carcere per chi uccide un animale. Riparte dalla Statua dedicata al Cane Angelo in Montepaone (CZ), la proposta di Legge Popolare. Approvare la “Legge Angelo”.

42
0

R. & P.

Riparte simbolicamente oggi dalla Provincia di Catanzaro a Montepaone, nella Piazzetta dove è stata eretta una statua dedicata al cane Angelo, la raccolta firme del Partito Animalista per la proposta di Legge di Iniziativa Popolare denominata “Legge Angelo”: carcere per chi uccide animali ed innalzamento delle pene per chi commettere reati su animali, depositata in Corte di Cassazione dagli animalisti. A darne l’annuncio Cristiano Ceriello, presidente degli animalisti e Vincenzo Cerullo candidato capolista del Partito Animalista alle prossime Elezioni Regionali 2021 nella coalizione di Amalia Bruni. Circa un anno fa, il Partito Animalista depositò il testo della proposta di Legge di iniziativa popolare, anche con una successiva conferenza stampa alla Camera dei Deputati.Ricordiamo che la storia del cane Angelo è quella di un dal pelo bianco venne seviziato e poi ucciso nella campagne di Sangineto in Calabria, fatto di cronaca che commosse tutta l’Italia e per cui fù anche girato un film-cortometraggio. Successivamente l’Amministrazione di Montepaone decise di erigere, una statua appunto dedicata al cane Angelo. Per questo riparte simbolicamente proprio dalla Calabria, in cui il Partito Animalista è impegnato per le prossime elezioni regionali, la ripresa della raccolta firme, proprio dalla statua eretta in ricordo del cane Angelo, da cui stamane verrà anche effettuata una diretta Facebook. Intanto sempre all’inizio della prossima settimana, il Partito Animalista annuncia la presentazione di una proposta di Protocollo Regionale per la lotta al randagismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui