Home Costume e Società UNIVERSITA’ “DANTE ALIGHIERI” Premiato l’artista Bruno Panuzzo

UNIVERSITA’ “DANTE ALIGHIERI” Premiato l’artista Bruno Panuzzo

32
0

di Redazione

BOVALINO – L’artista Bruno Panuzzo è stato insignito di un importante riconoscimento per l’impegno sociale e professionale.

L evento si è svolto in remoto, all’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, all’interno di un webinar sulla “Tecnica del suono tra passato presente e futuro”.

Il premio è stato conferito a Panuzzo dal Magnifico Rettore dell’Università Professor Antonino Zumbo.

Il convegno, seguito da un numero consistente di studenti, è stato minuziosamente curato dal Professor Domenico Siclari coadiuvato dal Dottor Alessandro Puzzanghera.

Oltre a Panuzzo sono stati omaggiati del prezioso riconoscimento: Gary Stewart Hurst, figura autorevole nel panorama della musica Rock inglese e collaboratore di gruppi e musicisti leggendari (The Beatles, Led Zeppelin, The Shadows, Jeff Beck, Jimmy Page). Il Professor Luigi Sansò (Sound Designer e composer. Docente di music composition per Cinema e videogame presso l’Università di Roma Tor Vergata) e Luigi Luppola (Presidente dell’Official Beatles Fan Club Pepperland di Roma).  “Un riconoscimento inatteso!” ha dichiarato l’artista di Bovalino.

“Ringrazio il Magnifico Rettore dell’Università “Dante Alighieri”, professor Antonino Zumbo, per avermi concesso tale onore. Un grazie speciale al Professore Domenico Siclari ed al suo grande impegno umano e professionale.”

Panuzzo ricorda poi quanto sia vitale la sinergia tra i giovani e le istituzioni a partire dal mondo della scuola.

“In un periodo difficile, quale quello che stiamo attraversando, è indispensabile avere fiducia nelle Istituzioni. Quello che in questi anni abbiamo realizzato, dal punto di vista sociale ed artistico, ha avuto una duplice finalità. In primo luogo quella di avvicinare i nostri giovani allo Stato, alla legalità ed al valore della Costituzione. In secondo luogo la responsabilità delle Istituzioni a non tradire mai la fiducia riposta in loro dai giovani.

Ripenso con grande commozione ed orgoglio a quella mattina di febbraio del 2018, quando, grazie al progetto “Istanti” realizzato su tematiche sociali di rilievo assieme agli studenti dei Licei “G. Mazzini” di Locri, ebbi modo di incontrare il Capo dello Stato Sergio Mattarella (nella foto). Nel corso di quell’incontro presso il Quirinale, in cui il Presidente evidenziava appunto l’importanza della sinergia tra i giovani e le Istituzioni, ci venne donata una copia della Costituzione. Mi feci firmare quella copia dal Capo dello Stato, quasi come una sorta di omaggio, di garanzia suprema al grande valore legislativo e morale di essa.

La Costituzione non era una “semplice” raccolta di norme, ma un insieme di Ordinamenti vitali per il corretto svolgimento dell’umana esistenza. Credo fortemente, che sia questo il punto “focale” da cui oggi bisogna ripartire”.      

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui