Home Ambiente e Sanità Sanità territoriale, sottoscritto l’accordo istitutivo delle Unità Complesse di Cure Primarie. Una...

Sanità territoriale, sottoscritto l’accordo istitutivo delle Unità Complesse di Cure Primarie. Una sarà a Siderno

50
0

DI SEGUITO LA NOTA STAMPA DELL’ASP DI REGGIO CALABRIA
Il Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, dr. Francesco Sarica ha sottoscritto un accordo con le Organizzazioni Sindacali dei Medici di Medicina Generale FMMG, SMI, SNAM, IS e Medici Specialisti Ambulatoriali SUMAI, che prevede la costituzione delle Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP).

{loadposition articolointerno, rounded}
Trattasi di un articolato progetto di riorganizzazione e potenziamento del servizio di cure primarie su tutto il territorio ASP, così come indicato dal Decreto Presidente Giunta Regionale n. 18/2010.
L’accordo sottoscritto prevede la costituzione di quattro Unità Complesse di Cure Primarie dislocate a Reggio Calabria una con sede presso la Struttura Polispecialistica di via Willermin, una presso la Struttura Polispecialistica di via Padova; una a Palmi ed una a Siderno presso i Centri di Assistenza Primaria Territoriale (CAPT). Sono coinvolti nel progetto Medici di Medicina Generale, Medici di Continuità Assistenziale, Specialisti Ambulatoriali, Personale infermieristico ed amministrativo.
Gli obiettivi prefissati sono così sintetizzati: favorire l’associazionismo tra i Medici di Medicina Generale; incrementare e garantire l’assistenza tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20; accogliere e curare i cittadini con patologie croniche, diabete, ipertensione, sindromi metaboliche e BPCO; sperimentare strumenti gestionali in grado di monitorare i fenomeni sanitari; monitorare i pazienti “fragili”; ridurre gli accessi impropri presso i Pronto Soccorso; decentrare i servizi su base territoriale; contenere l’inappropriatezza dei consumi; riallocare le risorse disponibili in funzione di priorità assistenziali condivise.
L’Unità Complessa di Cure Primarie comprende un Ambulatorio Urgenze Differibili (AUD) della medicina del territorio che si occuperà dell’assistenza coordinata alla popolazione nelle ore diurne (8-20) ed un Ambulatorio Medico Dedicato (AMD) che si occuperà del monitoraggio, controllo e cura delle patologie croniche. Le Postazione di Continuità Assistenziale nei giorni prefestivi sono collocate presso la sede dell’UCCP.
L’ambulatorio AUD è un servizio in aggiunta alle attività dei Medici di Medicina Generale, che offre al cittadino la possibilità di avere un punto di riferimento nei casi di bisogno, scongiurando faticose ed a volte inutili attese nei Pronto Soccorso. I medici impegnati nel progetto manterranno inalterata la loro attività di Medici di base svolta presso i loro studi. I cittadini che si rivolgeranno all’Ambulatorio AUD qualora all’esito della visita necessitassero di approfondimenti diagnostici saranno indirizzati presso una struttura specialistica con un percorso agevolato.
L’ambulatorio AMD è un servizio rivolto agli assistiti dei Medici di Medicina Generale affetti da patologie croniche ( ipertensione e scompenso cardiaco, diabete, sindrome metabolica e BPCO ) con l’obiettivo di monitoraggio e controllo delle patologie. Esso rappresenta uno strumento strategico cardine per fornire un significativo contributo alla deospedalizzazione, grazie ad una particolare organizzazione che consente l’individuazione di strategie mirate. I medici costituiti in AMD sono organizzati a procedere in sintonia seguendo procedure e/o linee guida accreditate, concordate e condivise con altri livelli di assistenza, senza snaturare il rapporto medico-paziente, fondamento della Medicina Generale. I medici AMD devono attivare, con l’ausilio del personale infermieristico, procedure di prevenzione primaria e secondaria per la patologia in osservazione, controllare l’andamento della patologia con particolare attenzione all’insorgenza di eventuali complicanze, decidere il coinvolgimento al secondo livello, gestire i rapporti e reinserire il paziente nel protocollo di base, impostare la terapia. Gli specialisti ambulatoriali che afferiscono al Distretto eseguono le prestazioni richieste o programmate secondo il follow up previsto.
L’attività sinergica tra operatori sanitari permette di gestire al meglio i pazienti cronici a maggiore complessità, per i quali l’usuale risposta ottenuta nel territorio può risultare frammentaria o non adeguata. La letteratura scientifica riporta che i pazienti con equilibrio precario, che non trovano adeguate risposte a livello territoriale, vanno incontro a episodi di scompenso di malattia cui scaturiscono molteplici ricoveri ospedalieri. Questi pazienti sono abbisognevoli di cure mirate, rese possibili grazie alla gestione integrata multiprofessionale e multidisciplinare. Ad essi viene assicurato un accesso facilitato alle strutture con la certezza di essere seguiti da operatori esperti e dedicati che garantiscono tutte le prestazioni necessarie in tempi brevi.
Gli Ambulatori AUD e AMD saranno dotati di apparecchiature tecnologicamente avanzate per l’attività di monitoraggio e per l’espletamento di percorsi telematici intraziendali, nel rispetto delle linee guida standard previste nei protocolli terapeutici. Una rete informatica connetterà i medici di Assistenza Primaria con i medici della UCCP e, nel pieno rispetto della privacy, permetterà di identificare il numero dei pazienti trattati da ogni medico ed una suddivisione per singola patologia, dati utili anche ai fini statistici.
I Distretti Sanitari interessati di Reggio Calabria, Siderno e Palmi individueranno i Medici di Medicina Generale interessati al progetto e gestiranno l’attività così come indicato nell’accordo sottoscritto.
Il Commissario Straordinario dr. Sarica impegna con il protocollo sottoscritto risorse umane ed economiche, convinto che l’attivazione degli Ambulatori UCCP, AUD, AMD potenziano la rete di assistenza territoriale, migliorano i livelli di appropriatezza delle prestazioni, riducono gli accessi dei codici bianchi in ospedale, accrescono la fiducia dei cittadini verso i servizi sanitari erogati dall’Azienda nell’intero territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui