CONSULTA REGIONALE DEL TERZO SETTORE La diffida di Anas Italia: “Noi esclusi...

CONSULTA REGIONALE DEL TERZO SETTORE La diffida di Anas Italia: “Noi esclusi senza motivo”

80
0
CONDIVIDI

R. & P.

Apprendiamo dalla vostra testata che la Regione Calabria ha già insediato la consulta del terzo settore ed addirittura eletto le cariche. Rimaniamo allibiti.

La mia associazione, la sede Regionale dell’associazione di promozione sociale ed ETS denominata Anas, aveva pure partecipato a questo bando che tra i requisiti chiedeva la presenza con proprie sedi in almeno 3 province e stabiliva la griglia in base al numero delle sedi. Le associazioni che sono state selezionate avevano 15 sedi in tre o quattro province mentre noi contiamo ben 79 sedi in 4 province della nostra regione e l’abbiamo ovviamente documentato, ma per una ragione mistreriosa nella graduatoria accanto al nome dell’ente che mi onoro di rappresentare c’era scritto “zero sedi”.

Abbiamo presentato la diffida allegata mercoledì scorso e senza neanche ricevere risposta in merito vediamo oggi come il dipartimento “sordo” procede con la propria interpretazione – se così si può dire -.
Siamo veramente stufi di vedere calpestati i diritti ed i meriti di chi si adopera quotidianamente senza “Santi in Paradiso” in questa regione a favore invece di chi meno merita o a volte non merita per nulla.
Continueremo nelle aule di tribunale questa nostra protesta nel rispetto dei calabresi perbene e dei nostri circa duemila iscritti.
Gianfranco Sorbara

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO