Home Politica VERSO LE COMUNALI Il Movimento SiAMO BOVALINO espone le motivazioni della scesa...

VERSO LE COMUNALI Il Movimento SiAMO BOVALINO espone le motivazioni della scesa in campo

85
0

R. & P.

Ogni volta, all’avvicinarsi delle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale, l’atmosfera dei piccoli centri si surriscalda.

Ciò è normale che avvenga e altresì positivo poiché da questo si evince l’interesse e la motivazione verso la gestione della “cosa pubblica”, ancor più significativo in un’epoca, come quella attuale, caratterizzata da disillusione e da isolato distacco nei confronti della socialità condivisa.

L’uomo è espressione della BIOS POLITIKOS che insieme alla RAZIONALITA’ esprimono l’intima e naturale sua essenza.

Purtroppo, accanto alla fisiologica esaltazione, al rinnovato interesse, ad una competitività sana e a qualche naturale curiosità, anche questa volta, come sempre, si è dolentemente costretti ad assistere alla “brutalità pratica” di un certo tipo di politica e alle demonizzazioni da parte di pseudo eminenze grigie (grigissime!!!).

Un caravanserraglio di vecchie strategie politiche incentrate più sulla demonizzazione o sulla denigrazione dell’avversario politico invece che sui contenuti programmatici e le prospettive proposte.

L’obiettivo del Movimento civico “SiAmo Bovalino”, con candidato a sindaco Massimo Rimini, è soprattutto quello di fornire, attraverso una politica condivisa, affettiva e sociale, una ALTERNATIVA.

Le notizie recenti riportano di una frattura con altri schieramenti politici del territorio; ciò è falso e per di più ontologicamente infondato poiché la “frattura” si determina in un “intero”. 

Con altre forze politiche c’erano stati solo dei confronti esplorativi, necessari contatti che avrebbero potuto portare a convergenze di intenti, cosa che non è avvenuta per evidenti dissonanze.

Ed é proprio dal confronto che si origina la crescita e si individua la direzione, scegliendo ciò che si vuole essere.

Smarcandosi dai grovigli di compromesso si decide la strada maestra da percorrere, poiché la “Libertà impone la Scelta”.

Il Movimento civico “SiAmo Bovalino” ha raggiunto la sua definitiva fisionomia quando ha fatto questa scelta di Libertà, non cedendo ai canti delle sirene di un profluvio di voti, risultato di una congerie di politici ever green, politologi onnipresenti e vecchie glorie.

L’alternativa scelta è suggestiva, affascinante e dolce. Si chiama Libertà!

Una libertà che vada alla ricerca di una “politeia perduta”, ovvero di una riappropriazione del concetto di politica in un sistema dei partiti oramai in crisi; un’operazione questa possibile allorquando si riconquista l’identificazione della Libertà con la politica, l’una è la ragion stessa dell’altra.

Il recupero della “politeia perduta” comporta anche la ridefinizione del concetto stesso di potere, in particolare il rapporto tra “comando” e “obbedienza”.

Il potere politico non può essere il dominio di una persona, il potere corrisponde alla capacità umana non solo di agire, ma di agire di concerto.

Il potere politico appartiene a un gruppo e continua ad esistere finchè il gruppo rimane unito.

Ed é proprio questa compattezza, questa condivisione di intenti, di princìpi, di sentimenti che ha spinto i candidati del Movimento civico “SiAmo Bovalino” a mettersi in gioco, rinfrancati dai buoni propositi di un programma costruito insieme ai cittadini, rispondente ai bisogni reali ed emergenti di un paese e della sua popolazione tutta, uniti negli intenti e corroborati dal gusto dolce della Libertà.

Movimento Civico SiAMO BOVALINO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui