Home Politica UNIVERSO SOCIALISTA Stefano Amato: “Bipolarismo superato. Si torni alle idee e alla...

UNIVERSO SOCIALISTA Stefano Amato: “Bipolarismo superato. Si torni alle idee e alla militanza partitica”

657
0

di Stefano Amato*

Leggendo l’articolo del Senatore Franco Crinò ho ripensato alle continue discussioni che faccio e mi trovo a fare quando parlo di politica e di ideologie.

Come sostengo da tempo credo che per venire fuori dall’emergenza sanitaria ed economica che viviamo e che vivremo sia necessario un nuovo quadro politico nazionale.

Sarebbe davvero entusiasmante se si tornasse a fare politica nei partiti così come sono concepiti nella nostra carta costituzionale.

E immaginando questa rinascita dei partiti non potrà certamente mancare un contenitore di idee socialiste.

Il socialismo non può essere morto. Come dico spesso occorrerebbe avere soltanto il coraggio di riproporre le idee socialiste liberali con serietà e senza avere paura del passato.

Naturalmente a 38 anni non penso ad un ritorno al passato, ma penso ad un futuro migliore

In questo momento storico si assiste al fallimento del bipolarismo. C’è l’occasione per molti movimenti o partiti di ricomporre un grande partito socialdemocratico ispirato ad un socialismo liberale. Un recipiente di idee spinto dalle stesse ideologie: laicità in contrapposizione all’estremismo religioso, solidarietà in contrapposizione all’odio e al razzismo, lavoro e sviluppo (con possibilità/diritto per ognuno di arricchirsi e produrre ricchezza) in contrapposizioni a tasse patrimoniali e assistenzialismo, meritocrazia in contrapposizione al clientelarismo, garantismo in contrapposizione al giustizialismo.

Anche a livello locale non si ragiona mai sulle idee ma soltanto su ambizioni personali e su quelle si cerca di costruire qualcosa di politicamente debole o inesistente.
Io fin da bambino seguivo mio padre nella sezione del PSI di Caulonia ed è lì che ho iniziato a seguire la politica. Credo che le persone con ideologie comuni debbano prima incontrarsi e confrontarsi per poi proporsi all’esterno; ma la sintesi deve necessariamente arrivare da una discussione collegiale. Servirebbe, secondo me, la Politica con la P maiuscola. La P di Passione, di Persone e di Politica.

Sarò un visionario, ma il centro destra ed il centro sinistra, così come sono oggi articolati, iniziano ad essere un po’ stretti per chi ha le mie stesse idee; non si può condividere la strada intrapresa dalla destra sovranista e populista così com’è impensabile pensare alla costituzione del centro sinistra con il movimento 5 stelle.

In tutto questo trovo le ideologie socialiste/socialdemocratiche siano ancora più attuali ed attuabili rispetto ad altre. Come fa notare il Senatore Crinò, anche se deboli, nella nostra zona ci sono già delle buone basi, anche elettorali.

Ma sono assolutamente certo anche io che ci vogliano cuore testa e gambe.

*: avvocato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui