Home Costume e Società SERVIZIO CIVILE Civitas Solis pronta a impiegare 18 giovani operatori della Locride

SERVIZIO CIVILE Civitas Solis pronta a impiegare 18 giovani operatori della Locride

122
0

R. & P.

Sono diciotto i posti disponibili per i giovani del territorio che intendano diventare operatori volontari del nuovo “Servizio Civile Universale” all’interno del progetto di Civitas Solis denominato “Crescere e formarsi nella Locride”. Il progetto, che risulta essere il principale progetto del circondario locrideo per posti disponibili nel bando Calabria, e che si è classificato ai primi posti della graduatoria di merito, si realizzerà in diversi comuni locridei, da Locri a San Luca, a Sant’Agata del Bianco e a Sant’Ilario dello Jonio. Un’anno di impiego in ambito sociale in una delle realtà storiche del terzo settore calabrese che, da oltre trent’anni, opera nel campo delle politiche per i giovani curando i principali centri di aggregazioni aperti quotidianamente in vari comuni del territorio.

Attualmente sono tra l’altro ben 43 i giovani impiegati in progetti di servizio civile e garanzia giovani promossi da Civitas Solis. Giovani operatori che affiancano il personale dell’ente nelle varie attività in corso, tra le quali diverse rivolte al contrasto della dispersione scolastica e della povertà educativa.

L’organizzazione diretta da Francesco Mollace ha, nelle scorse settimane, completato la procedura per l’iscrizione al nuovo albo nazionale di Servizio Civile Universale come ente capofila di una rete territoriale cui aderiscono i comuni di Siderno, Sant’Ilario dello Jonio e Sant’Agata del Bianco. Il nuovo albo, che ha preso il posto del precedente, ha caratteristiche molto diverse dal passato, e tra l’altro a partire da quest’anno i giovani che intendono fare domanda di partecipazione al bando possono farlo entro il dieci ottobre esclusivamente online, utilizzando la nuova piattaforma varata dal Dipartimento delle politiche giovanili della Presidenza del Consiglio.

L’associazione, proprio nei giorni scorsi ha tenuto l’assemblea ordinaria con la quale sono state rinnovate le cariche sociali, approvati i bilanci e la nuova struttura di gestione prevista proprio per il Servizio Civile Universale.

E’ stata riconfermata nel ruolo di presidente l’avvocato Giuseppina Gelsomino, cosi come nel ruolo di segretario l’insegnante Michele Libri. Pasqualina Caruso è la coordinatrice della struttura di gestione, mentre tra i membri del consiglio direttivo risultano altresì Daniela Capogreco responsabile del polo educativo, Ida Ciccia, operatrice dell’associazione e Francesco Mollace, confermato nel ruolo di direttore di Civitas Solis.

Nell’approvazione del bilancio è stato messo in risalto dalla presidente l’aspetto legato al fatto che circa l’ottanta per cento delle entrate utilizzate per portare avanti le attività sociali dell’ente siano fondi privati.

L’organizzazione, che ha in corso numerose partnership e collaborazioni con le principali scuole del territorio, a partire dagli istituti superiori della città di Siderno, per attività di contrasto alla dispersione scolastica e al fallimento formativo, è attiva anche in campo internazionale con attività di scambio culturale, formazione e promozione della cittadinanza europea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui