Home Politica SCUOLE Versace discute di dimensionamento e chiede la DAD

SCUOLE Versace discute di dimensionamento e chiede la DAD

119
0

R. & P.

In mattinata il sindaco ff Carmelo Versace ha preso parte alla riunione, tenutasi in video conferenza dall’aula consiliare “Leonida Repaci” di Palazzo Corrado Alvaro, con i Dirigenti Scolastici del territorio metropolitano, al fine di affrontare i temi della ripresa in sicurezza delle lezioni, considerata la recrudescenza pandemica, e del Piano di dimensionamento scolastico, posto in discussione nella prossima seduta del Consiglio metropolitano.

Al confronto, hanno partecipato anche i dirigenti della Metrocity del settore Pubblica istruzione ed edilizia scolastica, Francesco Macheda e Giuseppe Mezzatesta, oltre al dirigente dell’Ufficio scolastico regionale – At Reggio Calabria, Alessandro Nicodemi, ed i rispettivi funzionari Maria Musca e Ernesto Zizza.

Proprio Macheda ha presentato il Piano di dimensionamento che, rispetto alla scorso anno, «compie dei piccoli passi in avanti». «Nonostante i tempi ristretti imposti dalla Regione – ha spiegato – i nostri uffici si sono immediatamente attivati, riuscendo a depositare gli atti, affinché il Consiglio fosse messo nelle condizioni di poter approvare il documento entro i termini fissati dalla Cittadella che quest’anno ha imposto di indicare solo ed esclusivamente nuovi indirizzi, intesi non come un nuovo punto di erogazione, ma inseriti all’interno di corsi già esistenti».

A margine dell’incontro, il vicesindaco Versace ha parlato di «collaborazione proficua con i dirigenti scolastici, nel solco tracciato dalle Conferenze d’ambito, istituite proprio dal dirigente Macheda agli albori dell’amministrazione Falcomatà, divenute di difficile realizzazione per ragioni legate all’emergenza sanitaria».

«Il Piano di dimensionamento – ha spiegato l’inquilino di Palazzo Alvaro – verrà discusso dall’aula “Repaci” il prossimo lunedì, quando saremo chiamati ad assumere decisioni limitatamente ad alcuni settori specifici. Intanto, anche con la conferenza odierna, l’amministrazione prosegue il percorso di condivisione, trasparenza e concertazione con gli enti regionali e metropolitani che rappresentano il mondo della scuola, cui va il mio più sentito ringraziamento».

«L’attenzione si è inevitabilmente concentrata anche sulla delicatissima situazione legata all’aumento dei contagi Covid sul nostro territorio. Insieme,  abbiamo ragionato sulla possibilità di un eventuale rinvio dell’apertura delle scuole, da valutare anche rispetto alle decisioni assunte a livello nazionale, che oggi obbligano i presidenti delle Regioni ad adottare misure drastiche di contenimento del virus solo in caso di Comuni indicati quali zone arancioni o rosse. Con i manager dei nostri istituti – ha concluso il vicesindaco metropolitano – abbiamo, dunque, affrontato i temi dei possibili correttivi da adottare nel tracciamento all’interno delle scuole e degli step successivi da mettere in campo per consentire un rientro sereno e sicuro agli alunni, ai docenti ed tutto il personale scolastico della nostra Città Metropolitana».

In virtù della “grande preoccupazione” destata dall’ampia diffusione dei contagi da Covid19 sul territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria, ed in considerazione del “notevole carico sulle strutture sanitarie” del comprensorio, ed in particolare sul Grande Ospedale Metropolitano, segnalata dalla richiesta del Direttore Sanitario ff del Gom Salvatore Costarella di valutare il rinvio dell’apertura delle scuole di due o tre settimane, il sindaco ff della Città Metropolitana Carmelo Versace ha invitato i sindaci del territorio metropolitano a valutare la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado “a tutela della salute di tutti i cittadini metropolitani e la salvaguardia svolta dal personale sanitario delle strutture del nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui