Home Arte e Cultura SANT’AGATA DEL BIANCO Il programma completo di “Stratificazioni”

SANT’AGATA DEL BIANCO Il programma completo di “Stratificazioni”

519
0

R. & P.

Ad una settimana dalla presentazione dell’ultimo murale nel Borgo di Sant’Agata del Bianco, riparte il Festival Stratificazioni, ideato nel 2017 dall’Amministrazione guidata dal sindaco Domenico Stranieri e dall’Assessore Jaime Gonzalez.

Lunedì 26 luglio 2021, a partire dalle ore 19.45, nel Borgo di Sant’Agata del Bianco, scendendo da Piazza Municipio (dove è possibile parcheggiare) si vivrà l’esperienza evocativa di ammirare la via dei Murales, la via delle Porte Pinte, la Piazzetta di Tibi e Tascia, la casa di Saverio Strati e il Museo delle cose perdute di Antonio Scarfone.

La serata inizierà con la musica di Fabio Nirta (Dj Set), che è anche uno degli organizzatori del Festival. Subito dopo, è prevista la presentazione della rivista “FANTASTICO” con Alberto “Bebo” Guidetti  e Alberto “Albi” Cazzola (componenti del gruppo LO STATO SOCIALE). Una vera e propria contro-narrazione della realtà rispetto ai social, con un’interazione particolare e avvincente tra musicisti e pubblico.

L’evento si concluderà con il Reading esclusivo di Mimmo Cavallaro: storie di poeti, contadini e rivoltosi (con letture di Giovanni Ruffo). Si tratta di uno spettacolo unico, immaginato per Stratificazioni, laddove ad ogni storia raccontata è “collegata” una canzone (pare che sarà riproposto il canto di un poeta contadino di Sant’Agata e la lettera d’amore del giovane Saverio Strati).

Gli altri 2 appuntamenti di Stratificazioni sono in programma il 12 agosto 2021 e il 19 agosto 2021.

Il 12 agosto non sarà soltanto una bellissima giornata di letteratura e musica ma si realizzerà la perfetta “fusione” tra 2 Festival: Stratificazioni e  Gente in Aspromonte (con direzione artistica di Gioacchino Criaco e Maria Teresa Marzano). Dall’incontro di due realtà culturali aspromontane, non poteva mancare la narrazione del libro inedito di Saverio Strati “Tutta una vita” a cura di Luigi Franco (Rubbettino) e Palma Comandè. Ma non solo. A partire dalle ore 18,00, sono previste le presentazioni e i reading dei seguenti autori: Roberta Minnici, Francesco E. Nirta, Domenico Talia, Gioacchino Criaco (con Paolo Sofia) e Mimmo Gangemi . Concluderà la serata il grande jazzista Daniele Sepe.

Il 19 agosto, invece, il Festival si sposta in montagna, in Località Campolico, a 10 min. da Piazza Municipio di Sant’Agata del Bianco.

Tra le rocce e i suggestivi panorami aspromontani, a partire dalle ore 18.00, con la direzione artistica di Fabio Nirta si esibiranno sei donne: Manuela Cricelli, Angelica Schiatti, Linda Feki, Coma Berenices, System Olimpia e Nada.

Insomma, come sempre, un Festival vario, intelligente, un piccolo miracolo sulle alture dell’Aspromonte che ha attirato anche l’attenzione dei media nazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui