Home Cronaca RIACE La denuncia del sindaco: “Rubate tre statue alla Mediateca”

RIACE La denuncia del sindaco: “Rubate tre statue alla Mediateca”

99
0

R. & P.

Il Comune di Riace nelle persone del sindaco Antonio Trifoli, della giunta e di tutti i dipendenti esprimono solidarietà e vicinanza nei confronti dell’artista e curatrice Chiara Scolastica Mosciatti, a proposito del furto avvenuto in Mediateca tra la notte del primo Ottobre 2019 e il mattino del giorno seguente. Oggetto del furto sono state tre opere in bronzo di Nelson Carrilho, il quale insieme a Chiara Scolastica Mosciatti è impegnato in un progetto per la realizzazione di una grande scultura in bronzo destinata a suolo pubblico riacese.Dato l’alto valore culturale del progetto, la sua coerenza col patrimonio storico e artistico locale e i diversi livelli di significato dell’opera, data la professionalità dimostrata dall’artista e curatrice Mosciatti, il suo impegno e la sua autonomia nel portare avanti un ambizioso progetto dalle importanti ricadute per Riace, il Comune con una lettera di impegno datata 3 settembre 2019 ha concesso alla Mosciatti l’utilizzo dei locali comunali della Mediateca.In Mediateca, a partire dal 19 Settembre , Mosciatti ha allestito una mostra dal titolo “I Viaggiatori – Diaspore Riunite a Riace” volta ad indagare attraverso l’analisi della vita dei Santi Cosma e Damiano i diversi cicli di vita di Riace, i tratti costituenti della sua cultura e i temi ricorrenti della sua narrazione.Con l’esposizione delle statue in bronzo di Nelson Carrilho, la Mosciatti intendeva creare una suggestione su un ulteriore di ciclo di vita di Riace, ponendo al centro dell’attenzione un simbolo, il bronzo, che tanta fortuna ha portato alla nostra cittadina.Per tutti questi motivi il Comune di Riace si considera parte lesa nel furto avvenuto tra l’1 e il 2 di Ottobre 2019 nei locali comunali di cui sopra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui