Home Arte e Cultura RESTANZA Al via a Bovalino l’International Music fest

RESTANZA Al via a Bovalino l’International Music fest

104
0

RESTANZA

(International music fest)

Bovalino, Ottobre 2019 /Maggio 2020

“Mi sono trovato, quasi per caso, come capita nella magica imprevedibilità della scrittura, ad adoperare, a inventare almeno in una nuova accezione, la parola “restanza”. L’ho fatto in continuità e per assonanza con termini come erranza e lontananza. Perché restanza denota non un pigro e inconsapevole stare fermi, un attendere muti e rassegnati. Indica, al contrario, un movimento, una tensione, un’attenzione. Richiede pienezza di essere, persuasione, scelta, passione. Un sentirsi in viaggio camminando, una ricerca continua del proprio luogo, sempre in atteggiamento di attesa: sempre pronti allo spaesamento, disponibili al cambiamento e alla condivisione dei luoghi che ci sono affidati. Un avvertirsi in esilio e straniero nel luogo in cui si vive e che diventa il sito dove compiere, con gli altri, con i rimasti, con chi torna, con chi arriva piccole utopie quotidiane di cambiamento.

Restare è legato all’esperienza dolorosa e autentica dell’essere sempre fuori luogo, proprio nel posto in cui si è nati e si abita o a cui se sente di appartenere. Non esiste, forse, spaesamento, sradicamento più radicale di chi vive esiliato in patria e combatte una lotta quotidiana, fatta di piccoli gesti per salvaguardare e proteggere i luoghi che potrebbero essere loro sottratti non da chi arriva da fuori, ma da chi vi abita dentro come un’anima morta.

Il villaggio e la comunità da raggiungere non stanno indietro nel tempo, ma vanno raggiunti qui e ora, costruiti giorno per giorno.”

Vito Teti

È “restanza”, il nuovo termine coniato dal Prof. Vito Teti, ciò che custodisce il senso di una rassegna musicale infrasettimanale, invernale, in luoghi storici nascosti dentro paesi spopolati.

Una sfida folle per non spaesarsi nel silenzio e nella nebbia dei propri luoghi, per accogliersi e incontrarsi, per ascoltarsi e presentarsi ad esperienze musicali altre.

LA RASSEGNA

Mi chiamo Ruggero Brizzi, sono bovalinese ma vivo nella provincia cosentina. Da ormai dieci anni mi occupo di organizzazione di eventi sia nel mio locale “Caffè Roma 52”, sia per privati o enti pubblici. Sempre da volontario, mi muovo e vado avanti grazie ai continui sorpassi interiori tra le mie due passioni: un giorno amo di più la Calabria, un giorno amo di più la musica.
 Da qualche mese collaboro con “Rocketta”, agenzia musicale catanese capitanata da Paolo Mei, la cui filosofia è orientata a spingere verso il sud Italia artisti da tutto il mondo a prezzi contenuti, attraverso una serie di date continuative che permettano alle band di girare lo stivale e agli organizzatori di non avere grossissimi costi rispetto all’evento.
Attraverso la creazione di una rete di associazioni locali, amici, enti pubblici, privati e artisti ho pensato di offrire quanto segue. Da sempre  l’infra-settimanalità autunnale invernale locridea è una stagione di disarmante solitudine e cupezza, di disattivazione sociale e indolenza persistente. Un oblio dell’anima.  Così, partendo da questa facile attenta valutazione ho voluto sfidare il “grande inverno”.

Dalla fortunata collaborazione con “Rocketta”, con la rete di contatti e collaborazioni create, con i miei amici e il nostro amore per Bovalino, con l’individuazione di un luogo meraviglioso nel cuore della storia bovalinese, con la voglia di creare qualcosa di internazionale che possa fare da scambio di esperienza con gli artisti locali nascerà da Ottobre a Maggio una rassegna di circa 8/10 concerti di artisti internazionali che spazieranno nel genere (jazz, elettronica, rock, country, fado, blues, pop, folk) e che porteranno la loro visione e la loro proposta cosmopolita in modo fruibile a tutti con una piccola offerta di 4-7 euro a concerto (necessarie per pagare artista, vitto, alloggio).

Inoltre ogni concerto avrà un’apertura “glocale”.
Un mini concertino di un artista calabrese aprirà i set di ogni concerto di un artista straniero, nell’ottica di scambio culturale e di nuova esperienza musicale per entrambi.

Il calendario con date e artisti partecipanti sarà pronto entro fine settembre e sarà presentato alla stampa ad inizio ottobre.

I LUOGHI



   
7 Date nei mesi di Ottobre, Novembre, Dicembre, Marzo, Aprile, Maggio


Castello Normanno (1100)
di Bovalino Superiore








Una data nel mese di Febbraio   Caffè Letterario “Mario La Cava”



Una data nel mese di Gennaio

ELETTROACUSTICA “Store&Service”

(Sala concerti, store strumenti musicali, sala di registrazione, service)






I PARTNER

  • Amministrazione Comunale di Bovalino Marina
  • Pro Loco Bovalino
  • ELETTROACUSTICA “Store&Service”
  • Caffè Letterario “Mario La Cava”
    – Teatro “Gruppo Spontaneo”
  • Vivitavilla
    – Intrafora
  • Rocketta

Il programma

/HANDLOGIC

mercoledì 9 ottobre

TOWN OF SAINTS (Olanda/Finlandia)

mercoledì 27 novembre

MICHAEL LANE (Germania) * caffè letterario 10 dicembre

BONNIE LI

Giovedi 23 gennaio

*elettroacusticastore

FROLLEIN SMILLA (Germania)

mercoledì 26 febbraio

COFFEE OR NOT (Belgio)

giovedì 12 marzo

THE CHANCES (Canada)

Aprile

RANDOM RECIPE (Germania)

Maggio

Artisti calabresi che prenderanno parte a Restanza:

Mad Jack

Fabio Macagnino

Ciccio Loccisano

Gabriele Trimboli

Paolo Sofia

Mario Muscolo

Manuela Cricelli

Gruppo Spontaneo

Mimmo Cavallaro

Bruno Ferretti

Rita Ferraro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui