Home Politica RACCOLTA DIFFERENZIATA Sandra Polimeno attacca il sindaco di Bovalino

RACCOLTA DIFFERENZIATA Sandra Polimeno attacca il sindaco di Bovalino

584
0

R. & P.

BOVALINO – Potremmo dire: ”Tanto tuonò che piovve”, oppure “Non è mai troppo tardi” o meglio “Noi l’avevamo detto…!!”

Ci riferiamo alle parole del Sindaco di Bovalino, lette oggi sulla stampa e ascoltate sui social. Finalmente ha ammesso che nel servizio di raccolta differenziata affidato a Locride Ambiente ha riscontrato servizi non erogati, facendo l’esempio dell’erba ai bordi dei marciapiedi o della spazzatura non raccolta, che imputa ad errori nel capitolato d’appalto. Ma noi potremmo aggiungere ai servizi non erogati: spazzamento meccanizzato e lavaggio delle strade e delle piazze, pulizia degli spazi verdi, pulizia della spiaggia, raccolta degli ingombranti ecc.

Finalmente arriva l’ammissione da parte dell’Amministrazione comunale, per bocca del suo più autorevole esponente!!!

Abbiamo costantemente segnalato i diversi disservizi nel corso di questi quattro anni di Amministrazione targata Maisano, lo abbiamo fatto sin dall’intervento nel Consiglio Comunale di insediamento, quando abbiamo chiesto che si intervenisse su fatture interamente pagate all’azienda nonostante si riscontrassero già inadempienze nell’erogazione del servizio.

Su questo argomento  nel corso di questi anni abbiamo presentato interrogazioni, chiesto l’inserimento dell’argomento all’odg del Consiglio, chiesto un Consiglio comunale aperto all’intervento di tutti i cittadini, inviato documentazioni fotografiche e sottoposto all’Assessore al ramo le legittime lamentele dei cittadini. Ci è stato sempre risposto che andava tutto bene e che la nostra era solo strumentalizzazione politica!

Perché in questi anni non sono state lette le nostre segnalazioni con lo stesso atteggiamento che oggi il Sindaco utilizza per denunciare pubblicamente i disservizi e trovare le possibili soluzioni?

Ovviamente accogliamo con piacere l’odierna ammissione del primo cittadino su quanto abbiamo sempre sostenuto. Se qualcuno dovesse aver perso la memoria, sostenendo il contrario, per avere conferma basta consultare i documenti inviati in questi anni con PEC e le tante note stampa sull’argomento.

Preso atto di ció è legittimo chiedersi se questa ammissione di colpa non sia tardiva, perché si sarebbe potuto intervenire in corso d’opera durante questi anni, rinegoziando il capitolato d’appalto e apportando gli aggiustamenti del caso, piuttosto che pagare servizi non resi e “tuonare” contro la minoranza “ribelle” colpevole di segnalare ció che oggi viene denunciato pubblicamente.

Ma la campagna elettorale incombe e tutti gli interventi adesso, dopo lunghi periodi di attesa, trovano soluzione immediata. Sulla differenziata il primo cittadino e l’Assessore al ramo dovranno anche spiegare ai cittadini come mai dopo quattro anni, oltre all’inefficienza del servizio, non é derivato nessun beneficio economico, considerato che la tariffa sul conferimento dei rifiuti é addirittura aumentata rispetto al passato. Il Sindaco, più che mettere le mani avanti rispetto all’ennesima estate che si preannuncia drammatica per la raccolta dei rifiuti, invece di scaricare le colpe sull’ATO dovrebbe spiegare quali azioni ha proposto, visto che fa parte dell’organismo di governo dello stesso, per evitare il collasso nel conferimento dei rifiuti.

Su tutto questo attendiamo risposte nelle prossime dirette Facebook, visto che oramai hanno il sapore di veri e propri “spot elettorali”.

Bovalino, 09/06/2021

Gruppo Consiliare “Nuova Calabria”

Il Capogruppo

Maria Alessandra Polimeno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui