Home In primo piano MARINA DI GIOIOSA IONICA Elezioni comunali del 10 novembre, si va verso...

MARINA DI GIOIOSA IONICA Elezioni comunali del 10 novembre, si va verso un duello Femia-Belcastro

740
0

di Gianluca Albanese

MARINA DI GIOIOSA IONICA – Si scaldano i motori a Marina di Gioiosa Ionica in vista della scadenza della presentazione delle liste che concorreranno all’elezione del consiglio comunale, dopo la lunga fase di commissariamento del civico consesso per asserite infiltrazioni mafiose. C’è tempo fino a sabato 12 mattina, infatti, per presentare le liste che si sottoporranno al giudizio degli elettori nella competizione programmata per domenica 10 novembre.

Finalmente, dopo lunghe settimane di trattative sottotraccia e di incontri più o meno riservati, starebbero emergendo due schieramenti che, a oggi, dovrebbero concorrere per tornare a rappresentare i propri concittadini in Consiglio.

Uno farebbe capo, da quanto siamo riusciti ad apprendere, all’avvocato penalista Geppo Femia, di estrazione di sinistra e  con un passato da amministratore comunale, che sarebbe il candidato sindaco di una lista civica piuttosto composita, nella quale ci sarebbe spazio per personalità che si sono già sedute in passato sui banchi del civico consesso e che hanno avuto un ruolo nelle precedenti giunte, compresi un assessore e un consigliere di maggioranza dell’amministrazione Vestito, e alcuni giovani espressione del mondo delle professioni, dell’imprenditoria e della cultura. I lavori di preparazione della lista e del programma amministrativo sarebbero già in fase avanzata, tanto che non rimarrebbe che limare qualche dettaglio in questi pochi giorni che precedono la presentazione della lista.

Uno schieramento alternativo potrebbe essere quello che vedrebbe nella figura di Giuseppe Nunziato Belcastro, espressione dell’associazionismo ambientalista, che starebbe aggregando un gruppo di figure nuove della politica con qualche innesto di esperienza.

Questa è la situazione a oggi.

E’ chiaro che, come insegna il passato – alle elezioni del 2013 si seppe della lista “Progetto Paese” solo dopo la presentazione in municipio – le possibili sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Quello che comunque rappresenta un segnale capace di infondere fiducia e ottimismo è il fatto che ci siano persone desiderose di candidarsi e di spendersi per il bene della propria comunità. In tempi come questi, in cui la vigente legislazione sembra fare di tutto per far passare la voglia di impegnarsi in prima persona (come i casi di Marina di Gioiosa Ionica e della vicina Siderno insegnano) è già qualcosa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui