Home Ambiente e Sanità LOCRIDE AMBIENTE Sciopero degli operai aderenti allo Slai-Cobas

LOCRIDE AMBIENTE Sciopero degli operai aderenti allo Slai-Cobas

116
0

di Redazione (foto d’archivio)

SIDERNO – I lavoratori di Locride Ambiente aderenti al sindacato Slai-Cobas hanno indetto per oggi e domani due giornate di sciopero per la mancata regolarità nella corresponsione delle retribuzioni da parte dell’azienda.

In una lunga nota, il leader sindacale Nazareno Piperno spiega le ragioni della protesta (con concentramento davanti alla sede di corso della Repubblica a Siderno) in cui, oltre ai ritardi nei pagamenti in diversi cantieri (vengono citati in particolare Bovalino e Bagnara) si fa riferimento ad asseriti comportamenti discriminatori nei confronti di operai iscritti a Slai-Cobas e si chiede la sostituzione dell’amministratore delegato della parte privata Guarascio.

Critiche vengono rivolte, inoltre, al presidente della parte pubblica della società Gianni Gerace e a molti amministratori dei comuni in cui Locride Ambiente presta i propri servizi.

Tra le forze politiche che in queste ore stanno manifestando vicinanza ai lavoratori in lotta, c’è il Partito Comunista, intervenuto a sostegno della protesta col suo leader Damocle Argirò.

La manifestazione, come già detto, continuerà domani mattina di fronte alla sede di Corso della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui