Home In primo piano ITA CA: progetto turistico che vede il coinvolgimento di 19 comuni della...

ITA CA: progetto turistico che vede il coinvolgimento di 19 comuni della Locride

269
0

di Simona Ansani

Si chiama ITA CA l’ambizioso progetto che vede il coinvolgimento di 19 comuni della Locride, ideato e promosso da Filippo Strano, Console Onorario presso il Consolato Onorario d’Italia a Cancun. Originario di Bovalino, Filippo Strano lo abbiamo incontrato per capire meglio di cosa si occupa ITA CA, quali sono gli obiettivi e quale settore sarà interessato. Il progetto che si estende per circa 500 chilometri quadrati di territorio e trenta chilometri di costa, al momento è nella fase di lancio del brand e di firma da parte dei 19 comuni coinvolti di un piano di azione, dove in un secondo momento sarà creato un consorzio funzionale con gli stessi 19 comuni.

<<Si tratta di un progetto sociale – spiega il Console Filippo Strano – che grazie alla  riattivazione di paesi, per farli rivivere, ha come filosofia che una destinazione turistica non può avere successo se gli stessi abitanti non la vivono, non vivono i centri dei loro paesi. Il brand ha una promessa, offrire a chi vive e chi viene a visitare le nostre spiagge paradisiache, il mare cristallino, i siti archeologici, le bellezze architettoniche, un turismo ecosostenibile, ma soprattutto un turismo che mira al coinvolgimento attivo di 365 giorni l’anno>>.

Dunque un progetto molto ambizioso che probabilmente potrà incontrare delle difficoltà nel corso della sua realizzazione, ma Strano non sembra affatto demoralizzato, anzi la sua parola d’ordine è entusiasmo, per ciò che la sua terra potrà offrire da qui ai prossimi cinque anni, << cinque anni per far si che il progetto sia avviato e possa poi viaggiare da solo. Una volta concluso avremo una zona più ampia di coinvolgimento del territorio che va ben oltre i 19 Comune della Locride, avremo inoltre un’opportunità di business fra i privati e gli imprenditori, le persone decideranno di venire a vivere qui in pianta stabile perché ciò che viene offerto rispecchia la loro scelta di vita>>.

Turismo e opportunità di creazioni di posti di lavoro, sono le due componenti che viaggiano di pari passo, a braccetto. <<Si creerà una formazione turistica, grazie anche al supporto con il Messico che in campo di turismo è un settore avanzato nel mondo, ma non solo ci sarà la collaborazione delle Forze dell’Ordine e della polizia locale per far si che tutti possano vivere in sicurezza. Anche dal punto di vista della mobilità – conclude Filippo Strano – potremo riscontrare un aumento dei trasporti per i vari collegamenti con i paesi, per rendere più semplificati gli spostamenti>>.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui