Home Costume e Società GIOIOSA IONICA inaugurazione della villetta A. Moro

GIOIOSA IONICA inaugurazione della villetta A. Moro

257
0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

GIOIOSA IONICA – La comunità M.A.S.C.I. di Gioiosa Ionica comunica l’inaugurazione della villetta A. Moro a Gioiosa Ionica martedi 27 settembre alle ore 17, raggiungendo un obbiettivo molto importante a livello sociale. Saranno presenti il Vescovo della Diocesi Locri-Gerace Mons. Francesco Oliva, il Segretario M.A.S.C.I. Regionale Antonio Pallone, il Sindaco del comune di Gioiosa Ionica Salvatore Fuda.

Il M.A.S.C.I. – Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani- come dice la dominazione stessa, è comunità di persone in movimento impegnate a fare del proprio meglio attraverso la fede, ossia nell’applicare ciò che dice la Parola di Dio, nel creato e nella città, per quanto riguarda la città siamo impegnati attivamente con la catena di solidarietà e la festa dei nonni il 6 di gennaio, con il creato siamo impegnati alla raccolta dei tappi di plastica attivando la sensibilità delle realtà scolastiche del nostro territorio e anche quello limitrofo, anche attraverso la sensibilità di persone private che contribuiscono alla raccolta, da circa un anno questa attività viene svolta anche con la collaborazione della comunità M.A.S.C.I. di Locri, potendo estendere così ad un territorio più ampio questo servizio.

Attraverso questa iniziativa stiamo svolgendo un’opera di grande importanza, infatti il corrispettivo della raccolta viene devoluto in Africa per la costruzione di condutture per l’acqua potabile. Ma non finisce qui, perché simultaneamente si istaurano ulteriori benefici, che sono:

• Stiamo educando i ragazzi all’ecologia, a saper rispettare il creato che ci ospita;

• Abbiamo tolto dalla natura circa quattro quintali di tappi che sono stati riutilizzati;

• Abbiamo evitato un ulteriore inquinamento dell’ambiente.

Ma tornando all’evento, dopo circa due anni di organizzazione e sensibilizzazione siamo riusciti a rivalutare la villetta A. Moro, la mia felicità non e’ dovuta solo a essere riuscita a condurre, come Magister di comunità il raggiungimento di questo obbiettivo, ma sono felicissima per le dinamiche relazionali che si sono create affinché tutto ciò si realizzasse:

• La disponibilità dell’amministrazione a dare il patrocinio e a collaborare per le proprie competenze;

• La disponibilità della comunità montana nella persona dell’architetto Costanzo, che ha abbracciato immediatamente questo progetto, e che ora non può condividere perché Dio l’ha voluto con sé.

• La disponibilità e l’aiuto dei ragazzi di RE.CO.SOL – progetto sprar, di Gioiosa Ionica, con l’ampia collaborazione sia del responsabile Giovanni Maiolo che dell’intera equipe di collaboratori.

• La disponibilità di negozianti e imprenditori del paese che ci hanno fornito i materiali necessari perché l’opera venisse realizzata — TUTTO EDIL di Rino Attachi, ferramenta di Mittica Felice, silos di Ursini Lina, silos dei fratelli Agostino, Gioiosa scavi di Jervasi Cosimo, ditta Mazza, ditta Fuda, Rocco Simari, Tavernese Antonello, Rocco e Francesco Attachi, Triumbari Rocco, Brikocem di Buttiglieri Roberto, Schirripa Salvatore.

M.A.S.C.I. Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani GIOIOSA IONICA

• Gli artigiani che hanno aderito con la loro specificità … – Trimboli Antonello, Fantasyart, Malfone Nicola, Egiziano Luciano, Corapi Antonio, Sfara Vincenzo e Alessandro.

• E per ultimi ma non per importanza, perché senza di loro la rivalutazione della villetta A. Moro non si sarebbe potuta realizzare, la squadra “Coscia” dei cacciatori al cinghiale di Gioiosa Ionica, che si sono dedicati a questo progetto con dedizione, come se stessero ristrutturando casa loro…..

 Agostino Giuseppe, Racco Salvatore, Panetta Cosimo, Schirripa Vincenzo, Reale Rocco, Marando Domenico, Barbiero Mario, Loccisano Salvatore, Ameduri Roberto e Marco, Romeo Giovanni e Domenico, Petrolo Mario, Calvelli Vincenzo, Ameduri Salvatore, Oppedisano Salvatore.

Ed è proprio quest’ultimo il senso del nostro servizio creare le situazioni che fanno emergere il senso civico, la responsabilità del bene comune, il paese il creato è nostro e pertanto lo dobbiamo saper custodire, non dobbiamo aspettare che gli altri facciano quello che possiamo fare noi.

Pertanto l’ augurio che io e tutta la comunità M.A.S.C.I. di Gioiosa Ionica diamo, è quello di poter godere di questo spazio e di saperlo rispettare come lo hanno rispettato tutti gli uomini e donne che lo hanno reso tale.

Nella speranza che sapremo lasciare questo mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui