Home Politica CORONAVIRUS L’appello del Corsecom:”Serve un forte rilancio del settore turistico”

CORONAVIRUS L’appello del Corsecom:”Serve un forte rilancio del settore turistico”

43
0

R. & P.

Preso coscienza della particolare emergenza che il territorio sta vivendo, l’incertezza per il futuro, lo spettro di una profonda crisi, il Comitato dei sindaci, politici regionali, operatori turistici, dirigenza del Patrimonio Archeologico e il Corsecom che raggruppa numerose Organizzazioni e Associazioni sociali, culturali, economiche, si organizzano per formare una rete di interventi efficiente e incisiva. Incoraggiante!

Questa rete deve servire per sostenere, migliorare, qualificare, le immense risorse di diversa natura che gli operatori del settore ed in particolare, gli albergatori, le agenzie di viaggio e i tour operator, si preparano a lanciare sul mercato.

Diversi di questi soggetti che sono associati al Consorzio Jonica Holiday presieduto da Maurizio Baggetta e con il supporto di uno staff tecnico dello stesso Consorzio, hanno avuto numerosi contatti e visite, in particolare negli Antichi Borghi.

Qui, hanno stipulato accordi con tipiche trattorie, con aziende produttrici di eccellenze enogastronomiche, individuato punti dove poter acquistare prodotti dell’artigianato locale, hanno elaborato una varietà di offerte, di pacchetti che partendo da un solo pernottamento, arrivano a proposte settimanali grazie all’annunciata apertura tra le regioni italiane e le frontiere europee.

In sintesi, questi operatori con profondo impegno, stanno mettendo insieme i diversi punti di forza che caratterizzano il territorio e che rendono le loro offerte particolarmente interessanti, con tariffe molto convenienti e incentivanti,sopratutto per i nuclei familiari.

Come è facilmente intuibile, questi enormi sforzi e sacrifici che si stanno facendo, non mirano solamente per vendere il prodotto Locride nel classico periodo della balneazione.
Infatti con nuove e originali proposte che sono state elaborate anche in accordo con il Parco Nazionale d’Aspromonte e con alcune Associazioni ambientalistiche, si ha l’opportunità di scoprire le meraviglie racchiuse nel cuore di queste suggestive montagne, durante diversi mesi dell’anno.

In questo contesto, incoraggiante e tempestiva è stata la risposta dei due presidenti del Comitato Esecutivo e dell’Assemblea dei sindaci Giuseppe Campisi e Caterina Belcastro che al più, faranno pervenire ai colleghi dei 42 Comuni, una comunicazione per invitarli a partire da subito e per tutto il mese di giugno, ad impegnarsi ad effettuare
nelle loro comunità, sopratutto nei suggestivi borghi, pulizie e interventi
straordinari, cura degli spazi verdi, angoli suggestivi, balconi infiorati.

Le Pro Loco sono state attivate oltre che per organizzarsi e cercare di fornire il più possibile notizie utili ai potenziali visitatori, anche a rilevare in sinergia con i Comuni, la ricettività esistente nei borghi, affinché attraverso gli operatori del settore possano pubblicizzarle e cercare di utilizzarle.

Accanto all’iniziativa dei sindaci si è mobilitato il CORSECOM che attraverso le organizzazioni che ad esso aderiscono e creando specifici gruppi di lavoro, mira a sensibilizzare i cittadini a dare ognuno il proprio contributo per rendere la Riviera dei Gelsomini più bella, più pulita, più organizzata, più accogliente.

Quello che stiamo vivendo è il momento più difficile della storia moderna che si possa ricordare.

E’ in gioco il nostro futuro, il futuro delle nostre attività, della nostra economia.

Per questi motivi ci deve essere una reazione energica forte, una reazione che ci vede tutti uniti, determinati e nel rispetto delle norme previste, cercare di ricostruire la devastante distruzione che il Coronavirus ha causato.

Ecco perché con forza e convinzione noi diciamo “Non dobbiamo permettere che il Virus distrugga anche la nostra Economia”.

La Segreteria del Corsecom

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui