Home Politica CIS CALABRIA Azione interpella la Sottosegretaria Dalila Nesci

CIS CALABRIA Azione interpella la Sottosegretaria Dalila Nesci

49
0

R. & P.

«Il Governo, l’Agenzia per la Coesione e la Regione Calabria spieghino in che modo sono stati selezionati i progetti del Cis Calabria. E soprattutto rendano edotti i cittadini sui motivi che hanno decretato l’esclusione dei progetti presentati dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria. La Sottosegretaria Nesci, prima referente del programma di finanziamento ministeriale, spieghi i motivi della totale esclusione, da ogni programma di crescita, di un’area superiore ai 500 mila abitanti».  Così Azione Calabria, interviene a sostegno della battaglia del Sindaco Metropolitano FF Carmelo Versace.
«I Cis sarebbero dovuti servire a promuovere percorsi di bellezza e cultura. Ecco, non sono stati ritenuti degni di considerazione progetti come la riqualificazione di “Palazzo Ducale Ruffo” a Bagnara Calabra, la valorizzazione del Parco Archeologico della Villa Romana del “Naniglio” a Gioiosa Jonica, il Parco naturalistico dell’Oasi del Pantano di Saline Joniche e la riqualificazione del sistema dei “Caselli Forestali”, questi alcuni dei progetti esclusi che avrebbero meritato ben altro tipo di valutazioni – si legge nella nota stampa ».
«Questo modo d’agire – continua Azione – fomenta le divisioni fra i territori e trasmette l’immagine di un Palazzo lontano dalle esigenze dei cittadini e che agisce in barba ad ogni criterio di equità e giustizia sociale». E Azione conclude: Riteniamo sia doveroso un chiarimento ed  una maggiore trasparenza sulle scelte adottate, per quel che ci riguarda siamo e saremo al fianco degli amministratori che con caparbia e capacità  si impegnano  per un riscatto difficile, ma possibile».


Emily Casciaro

Responsabile Organizzativo Calabria in Azione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui