Home Politica Calabria sotto shock. I messaggi di cordoglio della politica e delle associazioni

Calabria sotto shock. I messaggi di cordoglio della politica e delle associazioni

408
0

DI SEGUITO I MESSAGGI DI CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DELLA PRESIDENTE SANTELLI IN ORDINE CRONOLOGICO DI ARRIVO ALLA NOSTRA REDAZIONE

Comune di Gerace – «Siamo profondamente addolorati per la prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Oggi la Calabria perde una grande donna ed una personalità politica di primo piano a livello nazionale che ha dedicato il suo impegno e le sue doti umane e professionali per i Calabresi. Che la terra Le sia lieve».

Il sindaco della Città di Gerace
Dott. Giuseppe Pezzimenti

Senior Italia FederAnziani – Senior Italia FederAnziani esprime il suo cordoglio per la morte della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Siamo addolorati per la scomparsa di una donna che ha messo la sua vita al servizio della politica e dei cittadini, con grande passione e spirito combattivo. Ci stringiamo alla famiglia in questo difficile momento.

Giacomo Pietro Crinò – Capogruppo CdL in consiglio regionale. “L’improvvisa e immatura scomparsa della governatrice della Calabria, Jole Santelli, mi rattrista moltissimo e ci lascia tutti senza parole. Provo un immenso dolore, perché Jole Santelli oltre ad essere stata un’ottima persona è stata anche un’autorevole rappresentante della politica e delle Istituzioni. E lo ha rappresentato fino all’ultimo, al governo regionale calabrese. Una donna determinata e passionale, che credeva fortemente nelle sue idee. Una donna che combatteva con forza per le sue convinzioni. Di lei avevo e continuerò a nutrire immensa stima. La scomparsa della Santelli è una perdita grave per tutti, per la Calabria, per gli amici, gli avversari politici, per la famiglia, per tutti quelli che le hanno voluto bene. Il suo impegno, la sua militanza politica, l’esperienza nelle varie Istituzioni, legata allo sviluppo socio-economico della Calabria, saranno ricordati da amici e avversari politici. Jole Santelli ci mancherà molto. Ai familiari il mio cordoglio e la mia vicinanza, assieme a quella del Gruppo che presiedo in seno al Consiglio regionale della Calabria”.

KLAUS DAVI – «La morte della presidente della Calabria Jole Santelli è una perdita immensa. Il suo impegno politico ma anche nella società civile per le donne è stato acclarato e continuo in tutti questi lunghissimi anni. Era un politico vero, legato al proprio territorio da un affetto profondissimo, amata dal popolo Calabrese, rispettata e sempre attenta alle esigenze delle donne. Questa morte, apparentemente avvenuta in solitudine, lascia veramente l’amaro in bocca. Colpisce naturalmente in primis i familiari e chi era vicino a Jole ma colpisce anche tutti coloro che stimavano il suo operato e l’apprezzavano, a prescindere dal credo politico. In una terra, la Calabria, dove lo Stato spesso è solo una comparsa, dove imperano le massomafie anche nelle istituzioni facendo il bello e il cattivo tempo, lei era riuscita a portare una luce. Una luce che per esempio si era fatta molto viva durante la gestione magistrale di tutta la vicenda del lockdown. Perdiamo un grandissimo politico e perdiamo una grandissima donna». Lo ha dichiarato il giornalista e massmediologo Klaus Davi.

Nicola Irto, Consigliere regionale PD – 《E’ un momento di profonda commozione e di grande dolore per tutta la Calabria. Siamo tutti sconvolti e provati sul piano umano》. Lo afferma il consigliere regionale calabrese Nicola Irto (Pd) apprendendo della scomparsa della governatrice calabrese. Irto aggiunge: 《La presidente Jole Santelli non stava bene ma ha lottato fino all’ultimo, con grandissima dignità e coraggio, contro un destino avverso che ha affrontato a viso aperto. Il suo modo di affrontare la malattia, reagendo e combattendo, è stato un grande esempio. Adesso non ci sono parole. Solo rispetto, silenzio e dolore. Addio Jole, la terra ti sia lieve》.

PARTITO SOCIALISTA CALABRESE – Esprimo, a nome mio personale e di tutti i socialisti calabresi, profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Ci stringiamo alla famiglia in questo momento di immane dolore”. E’ quanto afferma il segretario regionale del PSI Calabria, Luigi Incarnato,
“La Calabria tutta oggi piange la scomparsa del suo Presidente- conclude Incarnato – e trovo doveroso che se ne onori la figura con una giornata di lutto regionale.”

GIUSEPPE VARACALLI PRESIDENTE FEDERSANITA’ ANCI CALABRIA – A NOME MIO PERSONALE, E DI FEDERSANITÀ ANCI CALABRIA, ANCORA INCREDULO, ESPRIMO SENTIMENTI DI SINCERO CORDOGLIO PER L’IMPROVVISA DIPARTITA DELLA GOVERNATRICE  ON. JOLE SANTELLI, PRIMA PRESIDENTE DONNA SCELTA PER GUIDARE LA NOSTRA REGIONE . QUESTO È CERTAMENTE IL MOMENTO DEL DOLORE E DELLA RIFLESSIONE, DEI SENTIMENTI UMANI CHE DEVONO  SUPERARE QUALSIASI ALTRA CONSIDERAZIONE. OGGI LA PRESIDENTE SANTELLI, RITROVATASI NEL RUOLO ISTITUZIONALE IN UN PERIODO STORICO NON FACILE, CI APPARE COME UN ESEMPIO DI TENACIA E DI DETERMINAZIONE UMANA CON CUI HA SAPUTO AFFRONTARE LE TANTE INSIDIE DEL MALE CHE AVEVA MINATO LA SUA PERSONA. HA CERTAMENTE SAPUTO INFONDERE FIDUCIA E CORAGGIO NEI CALABRESI  FORSE ANCHE FACENDO APPARIRE COME MENO GRAVE LA SUA CONDIZIONE FISICA. HA LOTTATO FINO ALL’ULTIMO. FINO ALLE ULTIME ORE DELLA SUA ESISTENZA HA  MANIFESTATO TOTALE IMPEGNO AL SERVIZIO DELLE ISTITUZIONI. CONDOGLIANZE AI SUOI FAMILIARI ED ALLA REGIONE CALABRIA.

FRANCO ACETO PRESIDENTE COLDIRETTI CALABRIA – La scomparsa improvvisa della Presidente Jole Santelli ci addolora profondamente. Ne abbiamo apprezzato il suo alto senso delle Istituzioni, il suo farsi carico, in un momento difficile, dei problemi della Calabria con il pensiero e lo sguardo rivolto a rilanciarne l’immagine. Alla sua famiglia, agli amici ma anche ai cittadini calabresi, vanno le condoglianze di tutta la Coldiretti Calabria.

GIUSEPPE NUCERA PRESIDENTE LA CALABRIA CHE VOGLIAMO – 《Alle ultime elezioni regionali, io in prima persona e tutto il Movimento ‘La Calabria che vogliamo’ abbiamo sostenuto con entusiasmo e convinzione la candidatura di Jole Santelli, diventata la prima Governatrice della nostra Regione. Oggi siamo tutti sconvolti dalla prematura scomparsa di Jole, che stava affrontando con forza la battaglia contro un male. E’ un giorno triste per tutta la Calabria, senza distinzione di appartenenza politica. La nostra Regione aveva iniziato un percorso di rinascita e cambiamento sotto la guida combattiva della Santelli, proseguirlo sulla scia da lei tracciata sarà il modo migliore per renderle onore. Esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia per la perdita. Ciao Jole, la terra ti sia lieve》.

FRANCESCO DE LEO SEGRETARIO REGIONALE MOVIMENTO SOCIALE FIAMMA TRICOLORE – A nome della segreteria regionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore esprimo profondo cordoglio per la scomparsa del presidente della regione Calabria Jole Santelli. Una notizia nefasta che coglie oggi la nostra regione in un periodo drammatico sia economicamente che dal punto di vista sanitario. A Lei va il nostro pensiero avendola riconosciuta come donna forte e combattente che nonostante la grave malattia non ha esitato a mettersi al servizio della Calabria e dei suoi cittadini in un periodo drammatico e sfortunato caratterizzato da una pandemia globale. Durante i mesi di chiusura totale abbiamo potuto constatarne le qualità e apprezzare la sua capacità di ascolto delle nostre istanze riguardo alcuni provvedimenti sanitari ed economici da attuare. La Calabria, che aveva promesso di cambiare, perde una guida coraggiosa. Alla famiglia, agli affetti più stretti rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze.

GIUSEPPE RAFFA – E’ una notizia che mi addolora, che addolora l’intera comunità Calabrese. La scomparsa della Presidente Jole Santelli. Ma ancor di più la scomparsa di un’amica. Donna tenace, coraggiosa e leale. Nonostante la malattia aveva trovato il coraggio di mettersi ancora una volta in gioco, per il bene comune della sua terra: la Calabria. In questi mesi di amministrazione, ha fatto scelte coraggiose nel rispetto del bene comune di tutti. Non sempre siamo stati in sintonia su determinate scelte politiche. Ma siamo riusciti, grazie anche alle sue straordinarie capacità umane, ancorché politiche, a fare sintesi sempre a vantaggio della comunità e ad affrontare l’ultima campagna elettorale insieme, con determinazione e passione. Alla sua famiglia va il mio cordoglio e la mia vicinanza. Ciao Jole, ci mancherai!

Comune di Motta San Giovanni – “È una notizia che addolora tutti noi, ovviamente supera gli steccati ideologici e politici ed unisce tutta la comunità calabrese che oggi perde il suo Presidente in un momento particolarissimo. A nome mio personale e dell’intera Città di Motta San Giovanni esprimo profondo cordoglio e sentite condoglianze alla famiglia del presidente Jole Santelli. D’accordo con il presidente Beniamino Mallamaci, in occasione del Consiglio comunale convocato per domani, osserveremo un minuto di silenzio e raccoglimento”. È quanto dichiara Giovanni Verduci, sindaco della Città di Motta San Giovanni, appresa la notizia della morte dell’on. Jole Santelli Presidente della Regione Calabria.  

On. Eugenio Sangregorio “Esprimo profondo cordoglio per la prematura scomparsa dell’on. Jole Santelli. La Calabria perde una figlia prestigiosa che ha saputo esprimere fin da giovanissima la sua passione per la politica arrivando a ricoprire cariche di alto livello come parlamentare e Sottosegretario di Stato, e da ultimo come Presidente della nostra Regione.Come Calabresee ancor più come cosentinomi sento particolarmente addolorato in quanto,oltre ad una brava politica Jole è stata una grande donna che ha sempre rappresentato al meglio la forza ed il caratteredelle donne del Sud, con lo spirito e la determinazione che la distinguevano.

On. Eugenio SANGREGORIO”.

ConfArtigianato Imprese Calabria “Confartigianato Imprese Calabria esprime il proprio cordoglio per la prematura scomparsa della presidente della Regione, Jole Santelli. “La Calabria perde la sua massima espressione istituzionale, il suo riferimento amministrativo più alto, e ci lascia tutti confusi e sgomenti, soprattutto in questo contesto politico, sociale ed economico così difficile – si legge nella nota di Confartigianato Calabria -. Ma il senso di vuoto umano che proviamo davanti alla improvvisa scomparsa di una donna così giovane, energica, tenace, che ha combattuto strenuamente, non può essere descritto con parole che rischiano di sembrare inutili e vuote. Alla famiglia giunga il più sentito cordoglio, perché quella che per noi era la presidente, una interlocutrice, una controparte, anche se a volte da contrastare sempre da rispettare e cercare un confronto costruttivo, per loro era una donna solare e amabile, una figlia, una sorella, una zia, una cara amica la cui scomparsa lascia un vuoto incolmabile”.

Consiglieri Provincia di Catanzaro – ” “Una notizia terribile questa mattina ha svegliato tutti noi. La morte della presidente della Regione, Jole Santelli, ci ha lasciato sgomenti
ed è difficile commentare il vuoto incolmabile che lascia nella nostra terra. Il suo sorriso e la sua capacità di ascolto facevano di lei una persona davvero speciale e anche se un brutale destino le ha tolto la possibilità di esprimere le sue straordinarie doti umane e
professionali, siamo certi che vivrà per sempre nei nostri cuori. Un abbraccio profondo giunga alla sua famiglia”.

Comune di Borgia (CZ) “Il sindaco, Elisabeth Sacco, e il Consiglio Comunale di Borgia esprimono il proprio cordoglio per la prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. La Presidente Santelli ha affrontato con grande coraggio e dignità la propria battaglia personale contro una malattia che non le ha lasciato scampo, anteponendo l’amore per la propria terra ad ogni scelta di comodo. Ha abbracciato in maniera consapevole il sacrificio dettato dall’enorme responsabilità che ha scelto con determinazione di affrontare senza mai perdere il sorriso e la vitalità che la contrassegnavano, anche davanti agli inevitabili momenti di sconforto. Ha lavorato senza risparmiarsi, fino all’ultimo dei suoi giorni, e questo le rende onore davanti alla comunità, agli amici e agli avversari politici che pur nella diversità non possono che riconoscerne profonda stima per l’impegno e la passione profusa. La Presidente ci lascia a soli 51 anni, a pochi mesi dall’inizio della consiliatura. Non ci sono parole per esprimere il dolore e lo smarrimento, e la vicinanza alla famiglia che subisce una perdita enorme. Addio Presidente Santelli”.

Gruppo consiliare Ardore 4.0 “La notizia della morte della nostra Governatrice Jole Santelli ci ha lasciati esterrefatti…sgomenti. Indipendentemente dalle ideologie politiche siamo certi che ogni calabrese, oggi, provi profonda tristezza per la sua perdita così improvvisa. Donna che ha dimostrato grande forza, tenacia e passione nel portare avanti la sua attività politica, purtroppo, interrotta così bruscamente e tragicamente. Il gruppo consiliare “Ardore 4.0 Cittadini in movimento” esprime profondo affetto e vicinanza alla famiglia…ci stringiamo al dolore di tutti coloro che le volevano bene.Giovanni Teotino, Rosita Muscatello, Lillo Panuzzo, Peppe Spanò.

Comune di Caulonia “La morte improvvisa, con una violenza inimmaginabile, ha portato via la Presidente della Regione Calabria On.le Jole Santelli. La comunità cauloniese costernata si unisce al dolore della famiglia per la prematura scomparsa. I sogni si infrangono ma la soave caparbietà della nostra prima governatrice donna rimarrà indelebile in ognuno di noi.Ciao Presidente. L’amministrazione comunale di Caulonia.

FederFarma Calabria “Le farmacie calabresi hanno appreso con profondo sgomento della scomparsa della Presidente della Regione Jole Santelli ed esprimono le proprie condoglianze ai famigliari in questo momento di grande dolore.
Si tratta di una grave perdita che colpisce la nostra Regione in un momento difficile. Partecipiamo al lutto insieme a tutti i calabresi e siamo vicini alle persone che le erano care.
Federfarma Calabria”.

Movimento “10 idee per la Calabria” “Pur distanti nelle posizioni politiche, la  prematura morte del Presidente della Regione Calabria, Iole Santelli, ci ha colti di sorpresa e lasciati sgomenti. Ci ritroviamo vicini ai suoi familiari, ai suoi collaboratori,  in questo momento di estremo cordoglio, rappresentando l’abbraccio ideale di tutta la gente di Calabria verso una donna, autorevole rappresentante istituzionale, che abbiamo sentito comunque sempre vicina nell’amore verso questa terra”.

LegaCoop Calabria ” I vertici di Legacoop Calabria, e l’organizzazione tutta, esprimono il proprio cordoglio per la prematura scomparsa della presidente della Regione, Jole Santelli. “Non ci sono parole per descrivere il profondo dispiacere e il senso di vuoto che si prova nell’apprendere questa triste e inaspettata notizia – si legge nella nota di Legacoop -. Davanti alla morte di una donna così solare, determinata, vitale e appassionata, le divergenze politiche o i contrasti amministrativi scompaiono davanti al muto dolore della perdita. Il nostro pensiero, quindi, va prima di tutto ai famigliari, agli amici, ai collaboratori ai quali esprimiamo solidarietà. La presidente Santelli ha combattuto a testa alta contro la malattia, senza farsi mai piegare: ha creduto nelle potenzialità della Calabria dove ha scelto di tornare dopo essere stata parlamentare e sottosegretaria, si è mossa spinta dalla passione e dalla determinazione, ha provato a scrivere una storia diversa per questa terra difficile. A lei va quindi il nostro pensiero commosso e un grazie”.

Mariateresa Fragomeni – candidata sindaco di Siderno “Dispiaciuta per la tristissima notizia della morte della Presidente Jole Santelli. Nonostante le difficilissime condizioni di salute, ha affrontato con straordinario coraggio l’impegno istituzionale, senza mai permettere alla malattia di mettere in ombra il suo volto solare e sorridente. Impossibile non ammirare una così straordinaria forza d’animo. Assieme ad una preghiera per la sua anima, esprimo ai familiari ed ai parenti il mio più sincero cordoglio” – Cosi Mariateresa Fragomeni, candidata sindaco a Siderno”.

Fratelli d’Italia – Reggio Calabria “Dolore e sgomento per quanto appreso oggi. La Presidente Santelli fino all’ultimo giorno della sua vita ha onorato il suo impegno e il suo
profondo amore per la Calabria. L’ha servita, nonostante il male, nonostante tutto, con orgoglio e con un senso delle Istituzioni riconoscibile solo nei grandi personaggi della storia. Cara Presidente, con il sacrificio più grande hai scritto il tuo nome nel cuore della nostra terra. Non sarai mai dimenticata per ciò che hai saputo dare in vita. Il tuo esempio guiderà lo sforzo politico di tutti i calabresi, a prescindere dalla fede o dal colore politico.
Buon viaggio Jole.

Il Commissario provinciale Denis Nesci, i dirigenti e i presidenti dei circoli”

Pietro Molinaro – Consigliere regionale ” Addio Presidente, il Tuo ricordo, le idee e la Tua generosità rimarranno indimenticabili. Il cuore è pieno di tristezza, ma anche di profonda gratitudine. La tua presidenza è stata breve ma intensa! Un soffio, un sorriso, una corsa. Le più sentite condoglianze alla famiglia.

Ass. “Basta vittime sulla S.S. 106” “Il Presidente, il Consiglio Direttivo e tutti i gli iscritti dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, in questo momento di dolore per la prematura scomparsa del Presidente della Regione Calabria On. Jole Santelli, esprimono ai Familiari, ai parenti, agli amici tutti ed all’intera comunità calabrese sentimenti di cordoglio e di vicinanza ideale. #bastavittime106”.

Consiglio Comunale Platì “Giovedì mattina,nella sua abitazione a Cosenza é venuta a mancare Jole Santelli,Presidente della Regione Calabria.Apprendiamo con vivo dolore la scomparsa della neoeletta Presidente della Calabria. É un giorno triste per la nostra Regione,una donna forte e straordinaria che aveva dedicato se stessa per la sua terra,che nonostante la sua malattia non si era tirata indietro ed ha assolto i suoi doveri istituzionali.Una perdita dolorosa, una profonda ferita per la Calabria e per tutte le Istituzioni. Ci stringiamo intorno alla famiglia della Presidente invitando le più sentite condoglianze. Platí osserverà il lutto cittadino per la giornata delle esequie. Buon viaggio Presidente, ti sia lieve la terra.

On. Marco Siclari – La notizia della scomparsa della cara Jole ci lascia sgomento e dispiacere profondi. In poco tempo ha reso la Calabria Protagonista così come era il suo sogno ed il solenne impegno preso con i calabresi in campagna elettorale. Se ne va una grande donna di squadra, pronta sempre a spendersi in prima persona per mantenere l’unità e la compattezza del partito di Forza Italia e della coalizione di centrodestra. Ogni calabrese, grazie a lei, ha riscoperto l’orgoglio dell’identità e dell’appartenenza. Purtroppo non è riuscita a completare il programma elettorale che ci avrebbe consegnato una Calabria migliore e protagonista sullo scenario nazionale ed europeo.Ha dimostrato di essere una vera combattente, lavorando a favore della Calabeia senza perdere un attimo di tempo. Adesso la Calabria avrà una combattente in più che affiancherà ed aiuterà i calabresi in ogni momento della loro giornata. Ha così mestamente concluso il senatore azzurro.

Organismi di parità Provincia di Catanzaro ” La Commissione Pari opportunità, l’ufficio delle consigliere di Parità e il comitato unico di garanzia della Provincia di Catanzaro esprimono profondo cordoglio per la scomparsa della presidente della Regione
Calabria: “Jole Santelli, morta a soli 51 anni, è stata la prima presidente donna
della Calabria, persona appassionata, combattiva, sensibile e dedita all’ascolto. Ha lottato fino all’ultimo giorno contro la malattia portando avanti con impegno il suo incarico. Rivolgiamo alla famiglia della presidente Santelli le più sentite condoglianze”.

Comune di Locri “È il momento del silenzio. Quel silenzio assordante che getta nello sconforto tutti noi, perché di fronte alla morte prematura di una donna coraggiosa e forte, non ci sono parole che possano descrivere ciò che si prova. Bandiere a mezz’asta stamattina nel Palazzo Comunale della Città di Locri e domani alle ore 12 l’Amministrazione Comunale, presso il Palazzo, commemorerà la presidente Santelli, con un momento di silenzio e di preghiera.  Il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, esprime le sue condoglianze, attonito e dispiaciuto per aver perso un punto di riferimento con la quale aveva intrapreso molte battaglie nel percorso politico, ma soprattutto un’amica: «Anche per me, dopo venti anni di sincera amicizia, è veramente difficile accettare che sei andata via. Sei stata una amica vera e sincera. Il tuo affetto, la tua vicinanza e sostegno sono stati importanti in tanti momenti bui e difficili nell’impegno politico; da donna forte e coraggiosa hai sempre avuto modo di dare consigli». È il momento del silenzio ma anche della consapevolezza che, al di là del credo politico, si è perso una donna che ha sempre combattuto in prima linea, e la sua carriera politica lo dimostra; lo ha sempre fatto, senza se e senza ma. Una rappresentante delle Istituzioni, una donna coraggiosa che, in pochissimo tempo, nonostante la sua precaria e delicata condizione di salute, aveva dimostrato di voler contribuire alla rinascita della nostra Regione, aveva dimostrato l’attaccamento e il sostegno alla nostra città e l’amore verso la Locride, luogo scelto per quelle che sono state le sue ultime vacanze. E anche in queste occasioni, riservava sempre attenzione e sostegno alle problematiche che attanagliano le nostre comunità. Una donna che, consapevole della sua grande battaglia, si era messa in gioco, e, a modo suo, con la sua determinazione, con il suo fare, a volte incomprensibile e sfrontato, aveva intrapreso un’altra sfida, una sfida per la sua terra, per dimostrare che la Calabria non è seconda a nessuno. La sua voglia di vivere, senza piagnistei, senza mai arrendersi, questo Jole Santelli ha trasmesso in questo breve periodo alla guida di una regione che oggi piange. La battaglia più dura, quella personale, purtroppo, non le ha dato l’opportunità di dimostrare che è possibile farcela. Se ne è andata con il sorriso, il sorriso di una donna, un politico, un’amica che non conosceva, e non accettava, la parola sconfitta. E la sua morte non cancellerà certamente quanto ha voluto insegnare attraverso il suo fare”.

Per domani, venerdì 16 ottobre, è stato proclamato il lutto cittadino:

ORDINANZA N°276/2020LUTTO CITTADINO PER IL GIORNO 16 OTTOBRE 2020

IL SINDACO

•Appresa la drammatica notizia chequesta mattina è all’improvviso venuto a mancare il Presidente della Giunta Regionale, On. Jole Santelli;

•Che la prematura e improvvisa scomparsa del Presidente della Regione Calabria ha turbatoe sconvolto la nostra comunità e tutte le istituzioni locali;

•Che i funerali del compianto Presidente Jole Santelli si svolgeranno domani, venerdì 16 ottobre 2020 in forma privata a Cosenza presso la Chiesa di San Nicola a Cosenza;

•Ritenuto d’interpretare il sentimento dell’intera collettività cittadina ed esprimere a nome della stessae delle istituzioni locali in forma ufficiale il cordoglio ed il dolore per questa dolorosa tragedia, rappresentando alla famiglia la vicinanza e l’affranto;

•Sentito il Consiglio Direttivo di Anci Calabria;

•Vista la normativa vigente in materia;

D I C H I A R A

di proclamare il lutto cittadino per il giorno 16 ottobre 2020.

O R D I N A

l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici degli Enti Pubblici eprivati compresi gli edifici scolastici di ogni ordine e grado.

I N V I T A

tutti i cittadini e le organizzazioni, le associazioni, le istituzioni scolastiche ed enti adesprimere in forme decise autonomamente il dolore della comunità locrese e l’abbraccio dell’intera città per i familiari del Presidente On. Jole Santelli, ed all’uopo ad osservare nei luoghi di lavoro e nelle scuole un minuto di silenzio e di raccoglimento alle ore 12 di domani venerdì 16 ottobre 2020 e comunque nella mattina.

D I S P O NE

Che alle ore 12.00 venga esposto davanti al Palazzo Municipale il Gonfalone della Città listato a lutto e venga osservato un momento di raccoglimento e preghiera in memoria del compianto Presidente della Regione Calabria, On. Jole Santelli.

La presente Ordinanza viene notificata alla Prefettura di Reggio Calabria, a tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio, alle Istituzioni scolastiche cittadine e agli Enti pubblici presenti in Città.

Dalla Residenza Municipale, 15 ottobre2020

Il Sindaco Dott. Giovanni Calabrese

Maria Grazia Laganà Fortugno “Sono costernata e profondamente dispiaciuta per la scomparsa prematura di Jole Santelli. La sua vicenda personale, drammatica e dignitosa, non può che colpire tutti noi”. Lo afferma, sulla morte della presidente della Regione Calabria, Maria Grazia Laganà Fortugno che prosegue: “Ho conosciuto e apprezzato Jole negli anni in cui abbiamo esercitato la funzione di parlamentare, pur da posizioni diverse: una donna determinata, sorridente, mai sopra le righe, di cui ho ammirato il coraggio di affrontare la difficile sfida della presidenza della Regione in un momento delicatissimo per lei. Da donna penso che abbia dimostrato grande forza d’animo. Esprimo tutto il mio cordoglio e la vicinanza ai suoi familiari”.

Comune di Roccella Ionica “L’Amministrazione Comunale, interpretando i sentimenti dell’intera comunità di Roccella Jonica, esprime sconcerto e profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa della Presidente della Regione Calabria, on. Jole Santelli, ricordandone l’affettuoso legame con la nostra cittadina.

Autorevole esponente politica, la Presidente Santelli è stata per tutti, pur nella sua troppo breve esistenza, un esempio di impegno per la nostra terra.

La ricorderemo a lungo così come l’abbiamo vista la scorsa estate nella nostra cittadina: solare, serena e disponibile al dialogo con tutti.

Roccella Jonica, 15 ottobre 2020″

L’Amministrazione Comunale di Roccella Jonica

PARIDE LEPORACE – Cara Jole, dopo tante parole analizzate e studiate assieme per meglio comunicare la tua idea politica di Calabria mi trovo improvvisamente nell’ora più buia a doverne usare per tracciare il tuo ricordo perché il destino ti ha tolto troppo presto al nostro affetto e  al tuo rivoluzionario impegno politico. Jole Santelli si è battuta come una leonessa fino all’ultimo respiro della sua luminosa esistenza. Noncurante del suo male aveva accettato la candidatura a presidente della Regione Calabria non ascoltando i consigli degli amici che le consigliavano di pensare alla sua salute e nell’esercizio della sua funzione non ha lesinato impegno e dedizione. Dieci, dodici ore al giorno a seguire riunioni, analizzare documenti, non mollare mai la presa su un’emergenza. Attenta ad ascoltare le istanze (da quanto tempo non vedevo un politico ascoltare gli altri),  a riparare torti, a infondere allegria ai collaboratori. Conoscevo Jole da giovane liceale. Ne ho seguito il percorso da amico e giornalista. Lo schieramento politico non era mai stato un problema tra di noi. Scrissi il suo ritratto quando fu candidata la prima volta. Sapeva sempre stupirmi. Nel pieno dell’operazione No Global che aveva messo in carcere degli antagonisti mi chiamò per pubblicare un editoriale a sua firma in cui esprimeva forte dissenso in punta di Diritto sull’azione della magistratura cosentina che aveva goduto del plauso di una parte della Destra locale. Quando ci capitava, purtroppo poco, parlavamo molto di lotta alla mafia.  Il primo presidente donna in una Regione del Mezzogiorno aveva acceso le speranze. Quando mi hai chiamato alla Cittadella pensavo mi affidassi la Film Commission. Invece mi hai detto “Spero tu non mi dica di no. Mi devi aiutare a narrare la Calabria ribaltando lo stereotipo che chi hanno assegnato”. Senza esitare un attimo ti ho detto sì. E tu: “Finalmente lavoriamo assieme”. Solo un’eretica fuori dalle convenzioni come Jole poteva chiamarmi  a tale responsabilità. Pensavo fosse iniziato un mio nuovo pezzo di vita dal di dentro del cuore della massima istituzione pubblica per partecipare a modificare lo stato delle cose. Non dimenticherò mai il tuo entusiasmo nel vedere risolto dopo anni il problema del fiume Allaro crollato da anni. Il Piano economico di aiuto alle imprese varato in pochi mesi per fronteggiare l’emergenza Covid, il raddoppio dei vaccini antinfluenzali. Ho apprezzato il tuo zelo nel capire dove si annidano le innumerevoli malefatte della Pubblica Amministrazione. La tua ostinata determinazione a sostenere la buona magistratura contro la ‘ndrangheta e il malaffare non è stata ben capita. Siccome il cinico si adatta al mio mestiere ti avevo suggerito di andare in ospedale a trovare dei marò feriti in operazioni di soccorso dei migranti e tu lapidaria mi hai risposto: “No, mi sembra una speculazione”. Avevi un’idea precisa di come cambiare la Calabria. Lottare con ogni forza per modificare la narrazione stereotipata della nostra identità. Far emergere il positivo che mai viene raccontato e creare una politica di riforme perchè finalmente tutto cambi. La tua leggerezza dell’essere ci ha ispirato per concepire una Calabria pop opposta al grigio istituzionale. Pensavi a dei trasporti moderni ed ecocompatibili connessi al Ponte sullo Stretto e al Porto di Goia Tauro. Organizzare un nuovo turismo e una nuova agricoltura, far ritornare le migliori menti giovani. Guardavi alle competenze e non alle appartenenze. “Ma è la moglie di un politico di sinistra”. “E’ che c’importa. E’ brava e la prendiamo”. Volevi riunire la Calabria mandando in archivio le Calabrie. Volevi far risorgere la Locride e la Sila. L’arte, i beni culturali, la cultura come bussola. “Proponimi idee. Possiamo realizzarle”. C’è stato il Tempo solo di pensarle. Mi fa rabbia chi ti è stato pregiudizialmente contro. Sicuramente perché eri libera. Jole veniva da una cultura riformista.  Giovanissima si era formata nei circoli di Claudio Martelli nati nelle ceneri della Prima repubblica. Naturale l’approdo alla nascente Forza Italia che ne aveva premiato la determinazione. Sottosegretaria alla Giustizia e  parlamentare di lungo corso molto apprezzata da Berlusconi e Pera. A Montecitorio ha presentato 151 progetti di legge e 578 atti d’indirizzo e controllo. Mi sento di dire con certezza che non ha mai rubato un euro. 
Ti ricordo felice che abbracci i tuoi nipoti circondata dai pupazzi Disney che ancora ornano la tua stanza. Sapevi sognare nel sapere essere realista. Sapevi dire: “Mi avete rotto i coglioni”. Amavi ballare per esorcizzare il male. Ci lasci in una tempesta imprevista. A noi il difficile compito di onorare la tua bella memoria e il tuo progetto politico. Jole, sei stata una magnifica donna calabrese.

REAZIONE CAULONIESE – Ci hai lasciato donna forte, determinata, positiva e di grande coraggio, che hai messo da parte le tue malattie per curare quelle della Tua Amata Terra. In un breve periodo ci hai dimostrato che con il lavoro e con le idee si può volare, e tu lo hai fatto sino all’ultimo. Ora guarda la Tua Calabria da lassù, nostra Presidente. ReAzione Cauloniese è vicina al dolore dei familiari.

ARCHEOCLUB LOCRI – Il Presidente dell’ArcheoClub d’Italia sede di Locri, Nicola Monteleone, unitamente al direttivo ed i soci tutti, esprime cordoglio per la prematura e repentina scomparsa dell’ on. Iole Santelli, la nostra vicinanza va anche alla sua famiglia ed a tutta la Calabria. ”La terra le sia lieve e la sua anima sia accolta fra le braccia del Signore. ”

On. Ida D’Ippolito – “Cara Jole, è stata improvvisa e sferzante la notizia della tua morte, prematura, quanto imprevedibile e sorprendente.  Un dolore sincero e profondo, mentre si risveglia la memoria che recupera lentamente tanti pezzi di vita condivisa, di sfide, di gioie, di delusioni comuni alla nostra lunga stagione politica al servizio del Paese.
Protagonisti insieme di tante belle e appassionanti battaglie, ti ho visto crescere nelle stanze del partito e dei gruppi parlamentari, tu giovane, bella e intelligente; e poi sbocciare all’impegno diretto con ruoli di alta responsabilità. Rispetto reciproco, da parte tua spesso l’espressione affettuosa di un immeritato apprezzamento…  comunque sempre la passione comune per Forza Italia, la fiducia incondizionata nel progetto di cambiamento di Silvio Berlusconi, la voglia e il coraggio di giocare in prima linea, senza risparmio, per testimoniare, per collaborare al successo finale, per difendere diritti o la nostra terra, sognatrici animate da tante buone intenzioni.

Riposa in pace, cara amica, troppo giovane per lasciarci.
Resta consolatorio e amaro il profumo della tua giovinezza, il ricordo di una bellezza piena, bruna e calda come il sole di Calabria, la dolcezza del tuo sorriso, velato, ai miei occhi, di un’impercettibile tristezza e l’amore infinito per la tua famiglia e la tua “nipotina” speciale”.

Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte “Non esistono le parole giuste. Perché nessuna parola può colmare lo sgomento, il vuoto e la tristezza.

Il Presidente Leo Autelitano e tutto l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. 

Donna tenace e caparbia, sorridente e audace, estremamente innamorata della Sua e della Nostra Terra, che ha servito fino all’ultimo istante con dedizione e passione.  Porgiamo alla famiglia Santelli le nostre condoglianze e alla Presidente la promessa di proseguire l’impegno per la Calabria.

“Che meraviglia la mia Calabria, la sua luce, i suoi colori, la sua gente”. (Jole Santelli)“.

MITI UNIONE DEL SUD – Il MITI Unione del Sud di fronte la prematura scomparsa del presidente di Regione, Jole Santelli, si unisce al cordoglio per il triste evento in quanto, a prescindere della condivisione o meno dell’attività politica, è fondamentale preservare quel sentimento di umanità che dovrebbe animare l’azione di ogni persona, soprattutto se rappresentante di una comunità, piccola o grande che sia.

In rappresentanza del Movimento, Fabio Putortì

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui