Home Ambiente e Sanità AFRICO Nuove prospettive dopo l’approvazione del progetto CIS del Parco

AFRICO Nuove prospettive dopo l’approvazione del progetto CIS del Parco

101
0
The abandoned town of Africo, lost in the mountains of the Aspromonte National Park.

R. & P.

Approfondire la conoscenza dell’Aspromonte, ammirandolo in un viaggio unico dalla costa jonica a quella tirrenica, attraversando natura, paesaggi, borghi storici, luoghi della fede e radici identitarie.

Nell’ambito del “Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS CALABRIA) “Svelare bellezza”, riservato al territorio calabrese, l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha ottenuto un finanziamento di 1.050.000,00 euro per il progetto: “Da costa a costa attraverso i luoghi della fede: rinaturalizzazione di un sentiero naturalistico tra la diga del Menta e il vecchio borgo di Africo vecchio e tra Africo vecchio e il villaggio di Precacore a Samo”.

La pianificazione presentata dall’Ente Parco con l’obiettivo di ampliare la promozione dell’offerta turistica sostenibile, tutelando il patrimonio naturalistico e valorizzando percorsi storici che attraversano l’Aspromonte, è stata valutata positivamente sulla base dei criteri di strategicità e complementarietà, interessando tematiche legate alla sostenibilità ambientale, alla valorizzazione di risorse naturali, alla riqualificazione urbana e alla tutela delle tradizioni.

“Siamo estremamente soddisfatti per il finanziamento che riconosce la bontà dell’idea progettuale da noi presentata – ha dichiarato il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Leo Autelitano-. La programmazione illustrata e proposta, guarda ad uno sviluppo turistico complessivo, che valorizzi il territorio e le sue eccellenze naturalistiche, creando una rete di servizi e riqualificando aree e luoghi identitari che raccontano la storia ed i simboli dell’Aspromonte. Nello specifico – ha proseguito il presidente Leo Autelitano-  con il progetto legato ai luoghi della fede e alla rinaturalizzazione dei sentieri naturalistici tra la diga del Menta e il vecchio borgo di Africo vecchio e tra Africo vecchio e il villaggio di Precacore a Samo, andremo ad esaltare l’impareggiabile opera sociale di Zanotti Bianco e recuperare i luoghi che furono del più grande Santo dell’Aspromonte di epoca bizantina, San Leo. Gli interventi renderanno merito alla bellezza naturalistica e paesaggistica dei luoghi di Africo e del versante che lungo la vallata della fiumara La Verde, conduce a Samo”. 

Infine il presidente Leo Autelitano ha voluto esprimere il proprio “compiacimento per i numerosi progetti finanziati in molti comuni dell’Aspromonte, tra cui Africo, Cardeto, Cinquefrondi, Cittanova, Gerace, Palizzi, Platì, Samo e San Luca che consentirà uno sviluppo omogeneo, in chiave sostenibile, del nostro territorio, aggregando i singoli interventi in un più ampio e stratificato programma di valorizzazione delle aree più autentiche e prestigiose dei nostri luoghi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui