VILLA SAN GIOVANNI Sequestrati a un cittadino di Marina di Gioiosa sette...

VILLA SAN GIOVANNI Sequestrati a un cittadino di Marina di Gioiosa sette quintali di prodotti ittici senza tracciabilità

1100
0
CONDIVIDI

Nella serata di venerdì 7 settembre, militari della Guardia Costiera di Reggio Calabria e Villa San Giovanni, su richiesta di intervento effettuata dal personale della Polizia Stradale di Villa San Giovanni, ha accertato che a bordo di un furgone isotermico che avrebbe dovuto imbarcarsi per la Sicilia era presente un ingentissimo quantitativo di prodotto ittico illegalmente detenuto.

Il mezzo, a bordo del quale era presente un soggetto residente nella locride, era stato fermato per controlli di routine dagli uomini della Polizia Stradale di Villa San Giovanni. Gli stessi agenti notando la presenza di prodotti ittici all’interno del mezzo hanno richiesto l’ausilio dei militari della Guardia Costiera per gli accertamenti del caso.

L’ispezione ha permesso di accertare la presenza nel furgone di numerose cassette in polistirolo e plastica con all’interno, 700 kg di lampughe e 65 kg di ricciole. Il conduttore del mezzo era sprovvisto di qualsiasi documento commerciale che ne attestasse la provenienza e la prevista tracciabilità.

All’autista del mezzo, R.P. di Marina di Gioiosa jonica (RC), oltre al sequestro amministrativo dell’intero carico di pesce trasportato per complessivi 765 kg, è stata altresì comminata una sanzione amministrativa per un totale di euro €. 1.500 per trasporto e commercio di prodotto ittico senza la relativa tracciabilità.

Gli atti di contestazione sono stati redatti congiuntamente dal personale della Guardia Costiera e della Polizia Stradale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO