VERSO IL FUTURO SULLE ALI DELLA CULTURA Grande iniziativa al “Marconi” di...

VERSO IL FUTURO SULLE ALI DELLA CULTURA Grande iniziativa al “Marconi” di Siderno

105
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

di Gianluca Albanese

SIDERNO – “Verso il futuro…sulle ali della cultura”. E’ stato questo il tema dell’interessante incontro promosso dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Guglielmo Marconi” di Siderno, che ha avuto luogo ieri mattina, martedì 15 maggio nell’aula magna della scuola sidernese, aderendo alla campagna “Illuminano il futuro” promossa dalla Ong “Save the Children”.

Nell’occasione, l’Alfiere della Repubblica Miriam Giorgi ha presentato il suo libro “Angels 2”, seconda opera della trilogia fantasy iniziata nel 2016 con “Angels” (anch’esso edito da Pav) di cui sono stati letti alcuni passaggi, nel magistrale reading curato dall’attore bovalinese Nino Racco, che ha impreziosito la narrazione con la sua interpretazione.

A fare gli onori di casa, la giovane dirigente scolastica Clelia Bruzzì, che ha sottolineato l’importanza della cultura nella crescita dei giovani, come strumento di riscatto dall’emarginazione in cui questo lembo di terra sembra da sempre condannato. Le ha fatto eco l’assessore alla Cultura del Comune di Siderno Ercole Macrì, che ha sottolineato come «La cultura deve diventare con la “c” minuscola, affinché sia intesa come bene comune e non riservato alle solite élite».

Quindi, i presenti hanno vissuto un momento di grande pathos, quando la signora Maria, mamma del povero Emmanuele Todarello, studente del “Marconi” scomparso poche settimane fa, ha salutato la platea, ricordando il valore e la sacralità della vita, donando a tutti uno speciale segnalibro dedicato a tutti quelli che le sono stati vicini in un momento di particolare dolore, come quello della perdita di un figlio.

Miriam Giorgi, dal canto suo, ha confermato le sue doti di simpatia, semplicità e maturità, ammettendo che «Sono sempre la stessa e il rapporto coi miei compagni non è cambiato, anche dopo tutte le soddisfazioni conseguite in queste settimane dopo il riconoscimento tributato dal Presidente della Repubblica».

Miriam è fresca reduce dalla trasferta torinese al Salone internazionale del libro, laddove ha condiviso lo spazio della Regione Calabria insieme ai più grandi scrittori calabresi, come Gioacchino Criaco, Carmine Abate e Mimmo Gangemi. Insieme a lei, in quella occasione, c’era anche il presidente del consiglio regionale Nicola Irto, presente ieri al “Marconi” che ha preannunciato, tra l’altro, che intenderà premiare Miriam a palazzo Campanella. «La scuola – ha detto Irto – è importante, ma serve il coinvolgimento di tutti per fare crescere la società civile, a partire dalle famiglie fino alla associazioni, perché da sola può non bastare».

Un concetto, questo, ribadito dalla dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Pasqualina Zaccheria che, come ha fatto Irto, ha citato il “Marconi” e la sua dirigente come esempi da seguire nel panorama scolastico provinciale. 

La responsabile regionale di “Save the children” Carla Sorgiovanni ha dapprima fornito alcuni dati sulla scarsa propensione alla lettura e alle attività culturali in genere dei nostri giovani, evidenziando altresì le finalità della campagna “illuminano il futuro”, mentre il portavoce territoriale del Forum del Terzo Settore Francesco Mollace, ha fornito ulteriori dati, rimarcando il ruolo delle associazioni per la riuscita dell’opera di coinvolgimento

dei giovani in attività dalla grande valenza sociale.

Alla fine della giornata, si è registrato l’intervento del presidente del consiglio d’istituto, che ha citato Miriam Giorgi (premiata con un’apposita targa) come esempio di quella generosità e umanità che da sempre caratterizzano il popolo di San Luca.

Ancora una volta, dunque, il “Marconi” si conferma scuola all’avanguardia e al passo coi tempi, grazie all’ottimo lavoro svolto dal suo staff, a partire dalla dirigente Bruzzì e dal suo vice Bruno Pelle, passando per tutto il corpo docente e per il personale Ata, rappresentato ieri dal sempre attento Tonino Ciprioti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO