Turismo nella Locride, sinergia tra sindaci e operatori turistici per il cambio...

Turismo nella Locride, sinergia tra sindaci e operatori turistici per il cambio di rotta

122
0
CONDIVIDI

 

R & P

Alcune recenti considerazioni avanzate giornalisticamente sul perchè nellla Locride “non si fa turismo serio” e sui ” ritardi culturali” che impediscono l’arrivo dei grandi flussi turistici hanno stimolato in questi giorni gli Operatori Turistici di settore – peraltro impegnati in questi giorni alla fiera internazionale di Rimini per promuovere il territorio – ad esprimere alcune loro considerazioni .
“È superfluo ribadire che il Turismo è un settore così complesso e così articolato che per sua natura coinvolge istituzioni Locali ma anche Regionali e Nazionali oltre che strutture ricettive, imprenditori turistici e organizzazioni di vario tipo. Tutti soggetti questi strettamente legati tra di loro e che dal modo con cui operano fanno emergere la qualità dell’immagine turistica della localita’ dove operano. Quando si scrive e si evidenzia che nella Locride non si fa turismo serio – aggiunge la nota – i Dirigenti ritengono che e’necessario ed importante fare dei distinguo.

Fermo restando che in generale l’analisi dello spaccato giornalistico e’ nel complesso condivisa degli Operatori del Settore che si stanno sforzando di interpretare con cautela, comprensione e con obiettività’ la realtà del Settore Turistico Locrideo è opportuno evidenziare che essi stessi sono figli di un territorio che da decenni si trascina problemi irrisolti; un territorio martoriato da eventi di negatività’ costantemente evidenziati con risalto dai Mass Media e dove, purtroppo, seri investimenti di privati stanno alla larga da questa realtà’.”

Ecco perchè – sostengono gli operatori turistici – ” bisogna tenere un comportamento comprensivo anche se avrebbero tanti motivi per essere delusi,amareggiati nel notare la superficialità e l’in differenza di tanti Soggetti e tante Istituzioni che avrebbero il dovere di creare condizioni giuste, .infrastrutture, servizi indispensabili perchè l’Operatore Turistico possa competere con un Mercato estremamente competitivo e con delle Regioni e Territori più organizzati, più attrezzati e più’ efficienti della nostra Locride.

Negli anni la Jonica Holidays ritiene di aver sempre operato con serietà’ e senso di responsabilità’,si è abituata a contare sulle proprie forze, si è, finanche, stancata di stimolare e chiedere supporti ad una classe Politica./Amministrativa poco attenta e poco sensibile a quelle che sono le politiche turistiche in uno scenario che cambia velocemente ed è forte di tecnologie che non consentono lentezze e improvvisazioni. A titolo puramente conoscitivo, e per informare chi non è a conoscenza, basta pensare al lavoro svolto in questi ultimi due anni e ai risultati ottenuti dal Consorzio in termini di presenze, economici ed occupazionali.

Un’attività intensa e costante sia per le azioni di Marketing, sia per la Politica dell’Accoglienza sia per i processi formativi finalizzati a meglio qualificare il Personale.
Un’attività svolte con le proprie forze e con le proprie risorse economiche che hanno prodotto risultati eccezionali che non hanno niente da invidiare agli altri Consorzi simili localizzate in altre Regioni italiane. Per avere un’idea di cosa significa vendere una località e accogliere gli Ospiti in un periodo fuori stagione e’ sufficiente soffermarsi sui gruppi di turisti che in questi giorni stanno soggiornando in alcune strutture Alberghiere della Locride per una o due o per 3 settimane con dei programmi messi a punto dalla Jonica Holidays e che prevedono visite ed escursioni sia nella Riviera sia nell’entroterra.

La gratificazione e l’incoraggiamento del Consorzio viene dato da questi gruppi che apprezzano l’ospitalità loro riservata …l’Efficienza dei servizi, la Professionalita’ delle Guide, la Calda Ospitalità della gente.Sono così entusiasti che ogni anno ritornano in questi periodo di bassa stagione e loro stessi fanno da Ambasciatori rientrando nei loro luoghi di provenienza.

Gratificati da questi segnali positivi ed incoraggianti anche dal fatto che la Regione Calabria in quest’ultimo anno ha preso atto delle dell’enorme sforzo che lo Storico Consorzio Jonica Holidays sta facendo, il vertice dello stesso Consorzio (Maurizio Baggetta Presidente e Maurizio Reale Vicepresidente) hanno recepito il forte e chiaro l’appello del Governatore Mario Oliverio a conclusione dei lavori durante il << 1* FORUM SUL TURISMO NELLA LOCRiDE>>svoltosi presso il Museo di Locri l’Otto Settembre del mese scorso.

Il Presidente ha ribadito a chiare note che il Tavolo Permanente esistente sulla Jonica deve essere maggiormente ampliato coinvolgendo prioritariamente il Comitato dei Sindaci…una rappresentanza Regionale e una della Citta’ Metropolitana il cui Delegato presente all’incontro ha anche ribadito la piena disponibilita’ a cooperare.
È fondamentale ha precisato Oliverio stilare una Proposta//Progetto sintetica, concreta chiamando con nome e cognome le priorità più urgente dia affrontare nel breve e medio termine e che siano pienamente condivisi dall’Associazione dei Sindaci .

Quando emergera’ che tra i Primi Cittadinie della Locride e i gli Operatori Turistici c’è una piena condivisione delle varie problematiche ,certamente la Regione (ha precisato Oliverio,) non farà mancare il suo supporto, e i suoi incisivi interventi per la più celere soluzione dei problemi. In questo contesto e considerata seria la promessa del Governatore, il Coordinatore del Tavolo permanente per il turismo, Mario Diano, si è prontamente attivato e in sinergia con la Jonica Holidays ha impostato una Proposta//Progetto seria, sintetica e concreta che ,dopo l’Incontro / Confronto con il Comitato Esecutivo dei Sindaci sara’ portata all’attenzione del Presidente il quale (lo ha ribadito con insistenza) intende dare un valido aiuto alla Locride con l’obiettivo di coprire parte dei ritardi accumulati negli anni.

In conclusione Diano invita caldamente gli Organi di Stampa a stare vicino a quest’iniziativa della Regione e costantemente informare l’opinione pubblica degli sviluppi e dei risultati che si spera si otterranno.

La Segreteria del
TPC (Tavolo Permanente Confronto// Concertazione

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO