STILO Il borgo e la vallata bizantina protagoniste a Catanzaro

STILO Il borgo e la vallata bizantina protagoniste a Catanzaro

57
0
CONDIVIDI

R. & P.

Meraviglie di Calabria protagoniste a Catanzaro. Nel Complesso Monumentale del San Giovanni, dal 20 Novembre 2018 al 20 Gennaio 2019, si potrà visitare la mostra “ESCHER. La Calabria, il Mito”. Le tavole esposte esprimono tutto lo stupore e la meraviglia che l’artista olandese provò visitando la Calabria negli anni 30 del secolo scorso. Sole, paesaggi, architetture e testimonianze di numerose culture passate per la punta dello stivale sono l’argomento principe delle opere di Escher.
Tra Scilla, Tropea, Santa Severina, Rossano non poteva mancare Stilo, alla quale l’artista olandese ha dedicato due tavole, immortalando la bellezza e la suggestione che lo colpirono visitando la città di Tommaso Campanella. Escher infatti decise di ritrarre forse le due cose che colpiscono maggiormente chi entra in città: la Cattolica e la Vallata Bizantina.

La Cattolica, raro esempio di arte e architettura bizantina in Italia, con la sua forma semplice e simmetrica, con la sua mole imponente e allo stesso tempo snella, con il contesto rurale, aspro e ascetico che la circonda, impressionò certamente l’artista fin dal primo sguardo.

E lo stesso contesto avvolge tutta la vallata dello Stilaro, che in virtù dei suoi trascorsi viene comunemente detta Vallata Bizantina. Il suo fascino non ammaliò solo Escher che infatti decise di ritrarla in tutta la sua naturalità, ma anche diversi popoli dagli usi e dai costumi diversissimi, tra i quali i Bizantini. Essi infatti ci colsero un lato forse prima d’allora inusuale: la scelsero come meta spirituale, a tratti ascetica, luogo ideale dove praticare l’eremitismo. Ne sono testimoni le numerose grotte, dette Laure, in cui i monaci Basiliani si stabilirono, conducendo una vita semplice, dura, spirituale.

Veni Vidi Stilo di San Giorgio coop. soc.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO