SIDERNO Vent’anni dell’istituto “Marconi” raccolti nell’annuario presentato ieri

SIDERNO Vent’anni dell’istituto “Marconi” raccolti nell’annuario presentato ieri

263
0
CONDIVIDI

di Gianluca Albanese

SIDERNO – «Veniamo da lontano e andremo più lontano». Con un libero adattamento della frase storica pronunciata da Palmiro Togliatti, il docente Amedeo Macrì ha introdotto i lavori di presentazione dell’annuario 1995/2015 dell’istituto d’istruzione superiore “Guglielmo Marconi” di Siderno, che hanno avuto luogo nel corso dell’open day di ieri, lunedì 16 gennaio, davanti a una platea composta, tra gli altri, da ex docenti e personale Ata e anche qualche ex studente.

Vent’anni dell’istituto tecnico sidernese, da sempre punto di riferimento di centinaia (fino a punte di migliaia in certi periodi) di studenti provenienti da tutta la Locride, che col tempo sono diventati professionisti, impiegati e imprenditori. Anche dopo aver compiuto un successivo percorso universitario, perchè, come ha detto, tra l’altro, la dirigente scolastica Clelia Bruzzì «L’istituto fornisce ottime basi anche per la preparazione universitaria».

Al tavolo dei relatori, oltre ai docenti Bruno Pelle e Amedeo Macrì, sedevano, tra gli altri, alcuni presidi e docenti del passato, tra cui Giorgio Papaluca e Paolo Lanzafame, e il sindaco Pietro Fuda, che volle fortemente (e fece realizzare su suo impulso) questo plesso così grande e moderno, attivo da più di un lustro e che ha tutto quello che richiede una scuola moderna, non ultima l’aula magna intitolata ad Antonio De Leo, che fino a dieci anni fa era solo un sogno, specie per quegli studenti che negli anni ’70 e ’80 per fare le assemblee d’istituto si arrangiavano in giardino o affittavano la sala del fu cinema Apollo.

I tempi sono cambiati. In meglio per il “Marconi”, che ha trasformato la stagione dell’accorpamento in un’opportunità, continuando ad essere un punto di riferimento essenziale per le giovani generazioni della Locride e anche per la classe dirigente di ieri, oggi e domani.

La sua storia, del resto, ha sempre camminato di pari passo con quella dei migliori amministratori cittadini, e non è un caso che l’annuario si apra proprio con le foto di quattro ex amministratori sidernesi che furono anche docenti degli istituti tecnici commerciale per geometri nei lustri passati.

ragioneria-pubblico

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO