SIDERNO SUPERIORE Rubano il rame al cimitero e distruggono i tetti di...

SIDERNO SUPERIORE Rubano il rame al cimitero e distruggono i tetti di quattro cappelle

726
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

di Gianluca Albanese

SIDERNO – Siamo alla frutta. Se non c’è rispetto nemmeno per i morti, significa che la società attuale è malata. E gravemente. La scorsa notte, infatti, ignoti si sono introdotti nel cimitero di Siderno Superiore e, con l’intento di rubare del rame, hanno pesantemente danneggiato i tetti di quattro cappelle, che ospitano i defunti di altrettante famiglie. In precedenza, i mariuoli avevano sottratto persino i vasi che contengono i fiori.

Una situazione inconcepibile che ora c’è chi vuole denunciare a gran voce, come l’avvocato Giuseppe Caruso, presidente dell’associazione “Volo” che sul suo profilo facebook, a corredo della foto della cappella di famiglia col tetto danneggiato, ha scritto: “Questo è il risultato di una incursione notturna di gente senza cervello. Per pochi euro di rame hanno distrutto il tetto della mia cappella e di altre tre al cimitero di Siderno Superiore. Chiamarli ladri di polli è un insulto per questi ultimi, augurare loro ogni male credo sia doveroso. Non mi parlate di perdono, la profanazione dei luoghi dedicati ai morti è quanto di più abietto ci sia. Vergognatevi.
PS: non è la prima volta, quanto dovremo aspettare per avere le telecamere?”.

E alla luce del ripetersi di questi deprecabili eventi, l’interrogativo di Caruso sembra tutt’altro che inopportuno…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO