PULIAMO I BOSCHI L’iniziativa dell’osservatorio ambientale “Diritto per la vita” al villaggio...

PULIAMO I BOSCHI L’iniziativa dell’osservatorio ambientale “Diritto per la vita” al villaggio Moleti di Ciminà

80
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

R. & P.

Domenica 3 marzo la manifestazione Puliamo i boschi, intrapresa da alcune settimane di concerto con il gruppo Asprotrek dell’Associazione MedAmbiente, è approdata a villaggio Moleti di Ciminà. I sodali dei vari gruppi si sono dati appuntamento per una salutare passeggiata nei boschi ed al termine hanno provveduto a ripulire l’area dai rifiuti abbandonati da chi in maniera disinvolta li spargono sui prati dove poi giocano i bambini e dove essi stessi sostano per stare assieme ad amici e parenti incuranti del fatto che calpestano vetro, plastica, carta e residui di cibo. Sono stati raccolti molti sacchi provvedendo a differenziare i materiali in maniera che essi possano essere avviati ad un corretto smaltimento. La componente di plastica ed alluminio viene trattenuta per andarla a sommare a quanto già raccolto e che verrà utilizzata per realizzare un’opera d’arte a cura degli allievi e docenti del liceo artistico Pitagora di Siderno. Il resto dei rifiuti è stato conferito nei cassonetti messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Ciminà guidata dal sindaco Giusy Caruso, sempre attenta alla cura del territorio, che provvederà a ritirarli subito. Queste iniziative servono oltre che a ridare decoro ai nostri boschi anche a cercare di risvegliare la coscienza civica di quanti, spesso per leggerezza, non badano a tenere puliti i luoghi frequentati pensando che sia esclusivo compito degli enti preposti. Certo ognuno deve fare la propria parte ma i cittadini sono i primi fruitori dell’ambiente e devono avere l’interesse a vivere in luoghi sani e decorosi. Auspichiamo che molti si aggreghino a queste manifestazioni e soprattutto tengano in maggior conto il territorio con comportamenti responsabili.

Arturo Rocca

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO