POLIZIA DI STATO Giro di vite della squadra nautica sui diportisti abusivi

POLIZIA DI STATO Giro di vite della squadra nautica sui diportisti abusivi

328
0
CONDIVIDI

di Questura Reggio Calabria

Bilancio positivo in questo primo scorcio di estate realizzato dagli uomini della Squadra Nautica della Polizia di Stato, i quali espletando in mare i compiti istituzionali della Polizia di Stato con l’impiego di 1 Unità Navale in dotazione, 2 moto d’acqua e autovetture di servizio hanno portato a termine diverse missioni finalizzate alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di Navigazione da Diporto, Sicurezza della Balneazione e Navigazione, con particolare riguardo al contrasto della navigazione sottocosta effettuata da moto d’acqua e motoscafi veloci.

Tale attività  ha permesso di controllare numerosi diportisti, contestando infrazioni al codice della nautica da diporto per l’ammontare di diverse migliaia di euro ed il sequestro di un natante che in prossimità della costa navigava privo della prescritta copertura assicurativa.

L’impegno degli specialisti nautici si protrarrà per l’intero periodo estivo, con tolleranza “zero” verso quei comportamenti che turbano o mettono in pericolo la sicurezza dei bagnanti che in questo periodo affollano numerosi il litorale reggino.

In quest’ottica, la Squadra Nautica svolge in mare i compiti istituzionali della Polizia di Stato vale a dire tutela l’esercizio delle libertà e dei diritti dei cittadini; vigila sull’osservanza delle leggi, dei regolamenti e dei provvedimenti della pubblica autorità; tutela l’ordine e la sicurezza pubblica; provvede alla prevenzione e alla repressione dei reati; presta soccorso in caso di calamità ed infortuni.

L’attività di soccorso in mare viene svolta con il coordinamento dell’Autorità Marittima come stabilito dalle leggi in vigore.

L’attività Operativa viene disposta dal Questore ed è effettuata con l’impiego delle 4 Unità Navali in  dotazione (due gommoni e due moto d’acqua) e delle autovetture di servizio, nel rispetto del dispositivo nautico provinciale il quale tenendo conto della loro collocazione temporale/stagionale, individua quali obiettivi la prevenzione e la repressione di illeciti in materia di navigazione, l’attività di soccorso in mare, la tutela ambientale, il contrasto alle attività di pesca illecite, il contrasto all’immigrazione clandestina.

Reggio Calabria, 26 luglio 2018

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO