PITAGORA, NON SOLO TEOREMA Venerdì a Roccella l’incontro promosso dall’AICC

PITAGORA, NON SOLO TEOREMA Venerdì a Roccella l’incontro promosso dall’AICC

117
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

R. & P.

Patrocinato dal Comune di Roccella Jonica, l’Associazione Italiana di Cultura Classica Delegazione della Locride “Maria Stella Triolo” presenta:
PITAGORA, NON SOLO TEOREMA
Convento dei Minimi, venerdì 1 marzo ore 17.30 Roccella Jonica
Partecipano al convegno:
Prof.re GIUSEPPE CERTOMA’, Sindaco del Comune di Roccella Jonica;
Arch. MARIA CATERINA AIELLO, Presidente AICC Delegazione della Locride;
Dott. VINCENZO TAVERNESE, dottore in filosofia;
Prof.re FILIPPO TODARO, scrittore.
Venerdì 1 marzo 2019 alle 17:30 presso il Convento dei Minimi di Roccella Ionica si discuterà di pensiero pitagorico. La Delegazione della Locride “Maria Stella Triolo” dell’AICC infatti ha convocato un incontro dal suggestivo titolo “Pitagora. Non solo teorema”, durante il quale si confronteranno due studiosi locali, Vincenzo Tavernese e Filippo Todaro. La figura del filosofo, nato sull’isola egea di Samo, ma che trovò la consacrazione della propria fama in terra magnogreca, è stata per molti secoli nell’età antica il principale riferimento culturale delle città greche della sponda occidentale dello Ionio, da Locri Epizephiri a Taranto: nonostante il nome di Pitagora oggi sia legato principalmente agli studi geometrici, egli si occupò di filosofia della natura, di morale e di legislazione, rappresentando appieno l’ideale arcaico del sapiente, capace di confrontarsi tanto con questioni teoriche apparentemente astratte, quanto con la spiritualità religiosa e con i concreti problemi della vita associata. Al suo pensiero si rifecero non solo altri maestri della Grecità come Platone, ma anche autori dei secoli successivi che rinnovarono l’intuizione secondo cui la natura è “un libro scritto con caratteri matematici”. Riscoprire questa figura quindi è tappa necessaria di un percorso che ci permetta di ricondurre anche la nostra terra nei grandi circuiti mediterranei della cultura, non solo in una prospettiva storica ed evocativa, ma anche in proiezione verso il futuro.
Il Professore e scrittore Filippo Todaro ci scrive: “È inutile negarlo: al solo suono della parola Pitagora il pensiero di tutti noi va al suo teorema. Magari non riusciamo subito a pronunciarne con esattezza l’enunciato ma sappiamo di cosa parliamo: triangolo rettangolo, ipotenusa, cateti, ecc. Ebbene, questa volta parleremo di Pitagora rinunciando al suo teorema, magari aleggerá ugualmente in sala, ma non sarà il tema della serata. Pitagora è tantissime altre “cose”. Le scopriremo insieme e renderemo omaggio a questo grande personaggio che dalla nostra terra ha insegnato e continua ad insegnare al mondo intero.”
Vi aspettiamo numerosi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO