Piano Lupo: nessun animale deve essere abbattuto. Il duro monito dell’associazione Rispetto...

Piano Lupo: nessun animale deve essere abbattuto. Il duro monito dell’associazione Rispetto Animale

188
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il 9 marzo si voterà alla Conferenza Stato Regioni per il cosiddetto “Piano Lupo”. Rispetto Animali, giovane associazione contro la violenza verso gli animali, da mesi porta avanti una campagna in favore della salvaguardia e della protezione dei lupi.
«Nessun animale deve essere abbattuto – dichiara Giancarlo De Salvo, presidente di Rispetto Animali – sia esso un cane, un lupo o un ibrido. Stanno facendo un gran calderone, che non giova all’ambiente e alla fauna. Il ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti ha parlato di un abbattimento del 5% dei lupi sul territorio nazionale. Ma è mai stato fatto un censimento? Si sa quanti siano esattamente gli esemplari presenti in Italia? No. Su cosa si baserebbe, quindi, il censimento? La proposta, senza dati certi, è ancora più ridicola. Noi, però, anche con tutti i numeri reali, saremmo contrari».
Rispetto Animali ha organizzato sabato 18 febbraio la marcia ad Assisi per mostrare la propria contrarietà alla proposta del Governo in tema di lupi. Ha anche lanciato una petizione on line sul sito Change.org per sensibilizzare tramite i social alla salvaguardia dell’animale. In vista del 9 marzo, giorno in cui le Regioni prenderanno la loro decisione sul tema, l’associazione ha fatto e continuerà a fare pressione da Nord a Sud dell’Italia, grazie ai rappresentanti del territorio, perché si voti per salvare uno dei pochi carnivori che possono contribuire all’ecosistema senza l’intervento dell’uomo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO