ONCOLOGIA LA Uil Fpl chiede dei chiarimenti al commissario Cotticelli e al...

ONCOLOGIA LA Uil Fpl chiede dei chiarimenti al commissario Cotticelli e al dirigente Belcastro

95
0
CONDIVIDI
Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

Pietrella
Pietrella
Pietrella

R. & P.

Scrivente O.S. visti   i dati statistici Epidemiologici  elaborati   dal Registro tumori  del territorio  provinciale  di Reggio Calabria presentati  ufficialmente dall’ASP  in  Prefettura,  la  scrivente si  pone alcune  domande :

–  quali sono state le motivazioni che hanno indotto all’apertura di un  ambulatorio di  oncologia a  Melito PS. Quali costi economici si sono dovuti sostenere per detta realizzazione e mantenimento in funzione – le perplessità discendono dalla ovvia constatazione che Melito  PS dista solo pochi   Km dal GOM di Reggio Calabria

– per quale ragione presso l’Ospedale Spoke  di Polistena la  cui  area,   è  a maggior  impatto per patologia  oncologica  rispetto ad altre  aree,  per come si evince da studi epidemiologici, non  è  stato istituita alcuna specifica Struttura  o  Ambulatorio?

– inoltre  per  quali elementi la  U.O.C  di Oncologia  del PO  di  Locri non viene posta  a  norma sia per  numero di posti  letto in regime  ordinario, per  numero di medici,  per  personale  infermieristico, per  come previsto dal piano  regionale.

Quali  sono le logiche  che continuano ad  avere un  peso su inique  scelte che lasciano l’area  del tirreno sprovviste di presidi oncologici e l’oncologia di Locri non  completata nello  staff  e  nell’offerta.

Tutto ciò  è dettato  da  una  gestione economica  assai dubbia ed incerta, con conseguenze negative che ricadono, more solito,  sui cittadini   calabresi e  specialmente   quelli   della  provincia  di RC,  costretti  ad  emigrare in  altre Strutture  fuori  regione.  

 

Il Segretario Territoriale

*Nicola Simone

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO