Home Costume e Società LOCRI Il team Archeoclick in visita al Parco Archelogico Nazionale

LOCRI Il team Archeoclick in visita al Parco Archelogico Nazionale

124
0

R. & P.

Inizia così, in una giornata leggermente assolata, di lunedì 4 Febbraio 2019, la visita al Parco Archeologico Nazionale di Locri da parte del team “Archeoclick” del liceo scientifico “Zaleuco” di Locri. Siamo partiti alla volta di un sito archeologico di notevole rilevanza storica, non solo per il nostro territorio, ma anche per ciò che va oltre i confini regionali e nazionali. Accompagnati dalla referente, prof.ssa Totino Luisa e dal Preside Giuseppe Fazzolari, siamo giunti sul posto dove abbiamo subito avuto accesso, anche se in giornata di chiusura, perché avremmo incontrato la Dott.ssa Agostino, direttrice del museo e dell’area archeologica, per rivolgerle qualche domanda sul nostro lavoro nell’ambito di open coesione. Accolti dalla Dott.ssa Delfino, responsabile educativo del sito, abbiamo atteso l’incontro ammirandi ciò che ci circondava all’interno del museo, reperti di inestimabile valore che hanno attraversato e vinto millenni di storia per farsi guardare da noi, dialogare con il presente per condurci a quel tempo in cui tutto ebbe inizio, al principio della nostra terra, come comunità, come civiltà, come democrazia, come spirito di cittadinanza vera e consapevole. E’ stato inevitabile non riprendere tutto, con quella emozione di chi sente scorrere dentro di sé una parte di quella storia e afferrarla in un fermo immagine, in un video, in un click. Il tempo di terminare l’ultima ripresa che ci viene incontro la Dott.ssa Agostino. Stupita, ma interessata e cordiale nei nostri confronti, ha ascoltato il motivo della nostra presenza, la scelta del nostro progetto e il suo percorso. Il suo intervento a riguardo è stato illuminante, perché dalle dichiarazioni della Dott.ssa Agostino il progetto in questione risulterebbe già concluso nelle sue varie parti, mentre a noi risulta, riferendoci al sito di open coesione che da altri siti istituzionali, sia ancora in corso. La cosa ha stuzzicato ulteriormente il nostro interesse, che ci porterà a chiarire con il Segretariato Generale della Regione Calabria, con riferimento al responsabile Bilancio e Programmazione. Oltre questo la Dott.ssa Agostino ha gentilmente risposto ad alcune nostre domande sull’importanza e l’incidenza del nostro percorso nel nostro ambiente, soprattutto nel cercare di aumentare la fruizione turistica e l’occupazione; lei ha sottolineato l’importanza collaborativa di tutto il territorio perché avvenga questo. Alla luce di questo il nostro lavoro di monitoraggio proseguirà e coinvolgeremo sicuramente Enti ed Amministrazioni competenti, affinché insieme si possa valorizzare al massimo, come ha giustamente sottolineato la Dott.ssa Agostino, questo sito archeologico, che è cosa di tutta la Locride, in maniera continuativa non solo a piccoli passi, ma attraverso una costanza di interventi nel tempo, e in questo rientriamo anche noi del team “Archeoclick” e il nostro lavoro di politiche sociali. “Monitoraggio” può sembrare in sé un termine che giudica, sminuisce, svaluta, ma può anche, partendo da dati alla mani, elevare, migliorare, sottolineare, trasmettere tutto l’orgoglio e la fierezza di questo luogo a tutte le forze che interagiscono nel territorio, per imprimerlo dentro e fuori i nostri limiti e i nostri confini. Con discrezione e rispetto affiancheremo il nostro impegno e la nostra collaborazione perché ciò avvenga, perché il Parco Archeologico Nazionale di Locri non sia solo un bel pensiero sul passato, ma una realtà vivente, edificante, con radici profonde che continuano ad essere fermento di trasparenza nella Locride. Noi sicuramente cresceremo sempre più come cittadini attivi che affrontano con un’ottica diversa, più matura le situazioni intorno a noi, applicando maggiormente il senso critico che è alla base del confronto e del miglioramento. “Ed alle Muse assicuro che non incontreranno là un popolo inospitale e inesperto di arti, ma fiero in battaglia e sapiente”, e con questi versi di Pindaro sulla stirpe di Locri….il team “ Archeoclick” continua il suo viaggio

Il team “Archeoclick”

La referente prof.ssa Totino Luisa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui