LEGGE GELLI-BIANCO L’AIGA di Locri ha discusso della responsabilità dei lavoratori nel...

LEGGE GELLI-BIANCO L’AIGA di Locri ha discusso della responsabilità dei lavoratori nel settore sanità

42
0
CONDIVIDI

di Aiga sezione di Locri

Nel pomeriggio di giovedì 16 novembre, dalle ore 15.30 alle ore 19.00, presso il Palazzo della Cultura di Locri, si è tenuto il convegno sul tema: “la nuova responsabilità degli esercenti le professioni sanitarie dopo la legge Gelli-Bianco”.

L’iniziativa, organizzata dall’A.I.G.A. Sezione di Locri, in compartecipazione con CEDAM UTET GIURIDICA-Agenzia di Reggio Calabria, ha riscosso notevole interesse e partecipazione.

Dopo i saluti introduttivi del Presidente AIGA Sezione di Locri, Avv. Simona MANNO, seguiti dall’intervento del Presidente del Tribunale di Locri, Dott. Rodolfo PALERMO, nonché dall’intervento tecnico del Procuratore della Repubblica di Locri, Dott. Luigi D’ALESSIO, l’evento è entrato nel vivo.
Il convegno è stato coordinato e moderato dalla Dr.ssa Antonella STILO, Presidente della Sezione civile del Tribunale di Locri, che ha, altresì, fornito una disamina generale della legge soffermandosi su alcuni aspetti salienti quali la differenza tra responsabilità contrattuale ed extracontrattuale e le conseguenze in termini di prescrizione, introducendo altresì le tematiche che hanno trovato un compiuto approfondimento negli interventi dei relatori Prof. Avv. Luigi Viola e Avv. Francesco Febbraio.

Nel precipuo, il Prof. Avv. Luigi Viola, autore – tra gli altri – del volume La nuova responsabilità sanitaria, edito da Centro Studi Diritto Avanzato Edizioni, ha tenuto una vera e propria lectio magistralis in materia, soffermandosi sulle buone pratiche e raccomandazioni, sulle linee guida, su chi sono gli esercenti le professioni sanitarie, sulla responsabilità civile della struttura nonché sulla responsabilità civile del medico.

Successivamente, l’Avv. Francesco Febbraio, con dovizia di particolari altamente tecnici, ha relazionato sugli aspetti penalistici della responsabilità medica, sottolineandone le criticità, nonché poggiando l’assunto sui profili di intertemporalità della legge Gelli Bianco in relazione all’art. 590 sexies del codice penale, con particolare riferimento al conflitto creatosi nella giurisprudenza di legittimità sulla normativa più favorevole al reo, tanto da rimetterne la questione alle Sezioni Unite.

 

Ha concluso i lavori l’Avv. Alberto VERMIGLIO, neopresidente dell’Aiga nazionale alla sua prima uscita pubblica nella Sezione di Locri, il quale ha sottolineato le criticità prettamente civilistiche della nuova normativa, auspicando una riforma, nell’interesse dell’Avvocatura e di tutta l’utenza.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO