GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA LETTERATURA GRECA Grande partecipazione alla serata...

GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA LETTERATURA GRECA Grande partecipazione alla serata promossa dall’AICC

119
0
CONDIVIDI
di Simona Masciaga
MARINA DI GIOIOSA IONICA – Il 9 febbraio scorso, nei locali della biblioteca di Marina di Gioiosa Ionica “Mario Pellicano Castagna”, con il patrocinio della locale amministrazione comunale e, fortemente voluta dall’Associazione Italiana Cultura Classica “Maria Stella Triolo” delegazione della Locride, si è tenuta, per la prima volta nella nostra zona, la giornata mondiale della lingua e letteratura greca.
Il simposio ” Diacronia del greco ” tenuto dal professor Daniele Macris, preceduto dai saluti della presidente AICC Katia Aiello e introdotto dalla esemplare ed esaustiva introduzione della professoressa Lucia Licciardello, lo stesso ha saputo coinvolgere ed affascinare il numeroso pubblico presente.
Come introdotto e ricordato dalla professoressa Aiello, l’evento concordato per il 9 febbraio a livello internazionale, non è nato a caso: esso sorge in occasione della ricorrenza della morte del poeta nazionale ellenico Dionysios Solomos, autore, altresì, dell inno nazionale greco; giornata, quindi, proclamata dalla Repubblica Ellenica, promossa, a sua volta, presso l’ONU e l’UNESCO.
Un incontro voluto fortemente dall’AICC, fondato sulla convinzione che la civiltà greca, continua a vivere, specie attraverso la lingua e il dialetto locale. Una realtà fatta di apparente semplicità quotidiana ma che serba in sé elementi di storia millenaria derivanti dalla lingua parlata da Omero, Socrate, Tucidide, Esopo, Pericle e quant altri!
Sovente, si ritiene errato ostracizzare il dialetto verso i giovani per una banale questione di etichetta, omettendo il valore dello stesso! Si considera restrittivo, sconveniente, privo di comunicazione, e volgare, senza tenere conto delle radici e della cultura d origine: usato senza eccessi smisurati e affiancato all uso corretto dell italiano, esso diviene orgoglio di appartenere a questa terra ed assume un valore incommensurabile.
Esemplare ed erudito l’intervento del professor Daniele Macris nel suo excursus storico linguistico sull’evoluzione e traduzione del greco e le diacronie della stessa lingua: chiunque, anche non cultore o conoscitore dell argomento, ha saputo apprezzare, comprendere e teorizzare i contenuti espressi volutamente con linguaggio comprensibile e intellegibile.
aicc-pubblico

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO