GIOIOSA La Seles incontra gli arbitri

GIOIOSA La Seles incontra gli arbitri

30
0
CONDIVIDI

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

La S.E.L.E.S. (Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport) è una scuola calcio basata sull’idea che lo sport sia un ottimo strumento di aggregazione sociale ed educazione alla legalità e al rispetto delle regole e del prossimo. La scuola calcio opera a Gioiosa Ionica, sul territorio della Locride, in Calabria.
Oltre alle normali attività di allenamento, coordinazione, motricità, tattiche e tecniche di gioco, la S.E.L.E.S. svolge anche attività in aula. Prima di entrare in campo i bambini passano circa mezz’ora in aula parlando insieme di vari argomenti: regole, rispetto in campo e fuori, bullismo, emozioni, sconfitta, fair-play, igiene, alimentazione, legalità, diritti e doveri, ambiente, ecc. Periodicamente gli allievi incontrano figure significative per la comunità e lo sport (es. nutrizionisti, arbitri, allenatori, rappresentanti delle istituzioni, ecc.).
Mercoledì 15 marzo i minori della S.E.L.E.S. hanno incontrato, presso la propria Club House di Gioiosa Ionica, l’arbitro Roberto Rispoli, presidente della Sezione AIA di Locri. Insieme al presidente, sono intervenuti all’incontro anche il vice – presidente Anselmo Scaramuzzino e due giovani arbitri: Marika Coluccio e Simone Barbaro.
Il presidente Rispoli si è particolarmente distinto per i propri meriti come dirigente, con una carriera di oltre 20 anni nel mondo arbitrale. Molto considerato nell’ambito calcistico regionale, dopo aver ricoperto varie cariche all’interno della Sezione AIA di Locri, ne è diventato presidente nel 2009. Attualmente è al terzo mandato (sempre eletto con larga maggioranza), per rappresentare nuovamente tutti gli arbitri della Locride.
Nelle ultime tre stagioni sportive, sotto la presidenza Rispoli, sono transitati al Nazionale ben 12 associati. Questo testimonia il gran lavoro tecnico svolto dalla sezione, che fra l’altro si è distinta per la particolare attenzione rivolta ai giovani.

Tra gli argomenti che il presidente Rispoli ha trattato con i giovani allievi della S.E.L.E.S.: i principi e i valori dello sport; il concetto di legalità e rispetto delle regole; il fair play; il ruolo dell’arbitro in partita; l’esperienza arbitrale; il tifo; la violenza verbale o fisica in campo in tutte le categorie, dai giovanissimi ai campi dilettantistici.
Gli allievi della S.E.L.E.S. si sono mostrati attenti ed interessati, ponendo molte domande al termine dell’incontro.
La S.E.L.E.S., in questi anni di attività, è stata sempre molto attenta ai concetti di sport e tifo sani, coinvolgendo anche i genitori degli allievi, con cui si svolgono periodici incontri finalizzati alla riflessione comune sul percorso di crescita dei figli e sul ruolo che ogni genitore ha nella vita sportiva del bambino
Tutto questo nella convinzione che il cambiamento parta dalle piccole realtà e dai minori, che sono i primi a dover comprendere il rispetto delle regole e degli altri, dentro e fuori dal campo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO