DI NUOVO I COMMISSARI A MARINA DI GIOIOSA Occhipinti (Udc) si rivolge...

DI NUOVO I COMMISSARI A MARINA DI GIOIOSA Occhipinti (Udc) si rivolge a Salvini

211
0
CONDIVIDI

R. & P.

«Ha dell’incredibile quanto sta avvenendo in queste ore a Marina di Gioisa. L’intera comunità e il suo sindaco Domenico Vestito, dopo aver subito l’onta di uno scioglimento per infiltrazioni che già da subito presentava diverse anomalie, avevano appena festeggiato il ritorno della democrazia dopo la sentenza del Tar che aveva accolto il ricorso dell’Amministrazione. Adesso il Consiglio di Stato fa precipitare nuovamente nel limbo l’intero territorio».

Ad affermarlo è il componente del direttivo provinciale dell’Udc Riccardo Occhipinti che si schiera al fianco dei cittadini di Marina di Gioiosa e del primo cittadino, rivolgendo il suo appello al ministro dell’Interno Matteo Salvini.

«Incomprensibile la sospensiva decisa dal Consiglio di Stato – dice ancora Occhipinti – nell’attesa che si entri nel merito della decisione. Il ritorno dei commissari prefettizi, ancor prima che si abbia la pronuncia definitiva, è da considerarsi un vero e proprio affronto nei confronti delle Istituzioni democratiche. La nostra speranza è che anche in secondo grado possano trovare accoglimento le ragioni della Amministrazione comunale che ha il diritto di governate il territorio dopo avere ottenuto la maggioranza alle urne e dimostrato che non esistono infiltrazioni. Tuttavia – prosegue ancora Occhipinti – l’accoglimento della sospensiva da parte del Consiglio di Stato ci lascia assai perplessi e il rischio che la democrazia possa essere nuovamente paralizzata a Marina di Gioiosa torna purtroppo ad essere concreto».

«Per questo chiediamo che sugli sviluppi della vicenda vigili anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini che sta dimostrando grande attenzione per le Regioni e i Comuni meridionali. Marina di Gioiosa – conclude Occhipinti – non può essere sottoposta all’ennesima umiliazione».

Riccardo Occhipinti

Delegato Udc Reggio Calabrisa

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO